Capezzone, Sangallo e Pinetti. Conclusioni amare al Convegno “Tasse…le cambiamo?”

26-07-2013 – Si è tenuto ieri a Roma Il Convegno “Tasse…le cambiamo?” a cui hanno partecipato esponenti della politica e del mondo imprenditoriale, tra i quali il Presidente della Commissione Finanze della Camera e Coordinatore dei dipartimenti Pdl Daniele Capezzone, il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e il Presidente di Confida Lucio Pinetti.
Come avevamo già accennato nella News pubblicata ieri, Carlo Sangalli aveva espresso tutte le sue perplessità e la posizione decisamente contraria di Confcommercio in merito all’aumento dell’aliquota IVA nella distribuzione automatica.
Anche Daniele Capezzone aveva sperato in un ripensamento all’ultimo minuto, come abbiamo riportato in questa News del 23 Luglio.
Sangalli e Capezzone hanno ribadito ieri al Convegno di Roma le loro posizioni, a cui si è aggiunto l’intervento del presidente di Confida, Lucio Pinetti, il quale ha affermato:
“Sorprende come lo Stato abbia voluto colpire 20 milioni di consumatori che, in particolare in questi anni di crisi, grazie al favorevole rapporto qualita’ prezzo, nel distributore automatico, hanno finora trovato una valida soluzione di acquisto. Ma per adeguare i distributori automatici installati nei luoghi pubblici – circa un milione di macchinette – il settore del vending (30 mila addetti e piu’ di mille imprese) dovra’ spendere tra i 30 e i 50 milioni di euro. Inoltre, per sostituire i prezzi occorreranno dai 4 ai 5 mesi, difficile dunque essere pronti per il 1 gennaio prossimo. Auspichiamo che ci sia il tempo e la volonta’ per rivedere e abrogare questa norma che, altrimenti, colpirebbe le fasce di consumo piu’ deboli”

Si spera che le Commissioni, riunite ancora oggi, possano rivedere le proprie posizioni.
pinetti

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: