Da domani le nuove etichette alimentari

[df-subtitle]CONFIDA informa[/df-subtitle]

12-12-16 – Il [dropcaps]Regolamento UE n.1169/2011[/dropcaps] del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2011, relativo alle informazioni sulle etichette dei prodotti alimentari, pubblicato in data 22 novembre 2011 ed entrato in vigore il 13 dicembre 2011, è in vigore dal 13 dicembre 2014 per le disposizioni in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti.
Da domani 13 dicembre 2016, entrerà in vigore anche la parte che riguarda le disposizioni sull’etichettatura nutrizionale.
Le informazioni che il produttore dovrà riportare obbligatoriamente sono: il valore energetico, la quantità di grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e infine sale, espressi in quantità per 100 gr., per 100 ml. o per porzione.
Secondo le nuove norme, va indicata la presenza di sostanze allergeniche, cosa che già avveniva precedentemente ma che con il Regolamento europeo 1169/2011 prevede l’obbligo di scriverle con un carattere diverso rispetto a quello degli altri ingredienti, in modo che possano essere facilmente individuate sulla confezione.
Ma non tutti i prodotti alimentari sono sottoposti a queste strette regole.
Vi sono infatti alimenti esenti dalla normativa come ad esempio: i prodotti non trasformati che comprendono un solo ingrediente o un’ unica categoria di ingredienti come l’acqua minerale, le gomme da masticare, il caffè in chicchi o macinato, le infusioni a base di frutta, il tè senza altri ingredienti aggiunti tranne aromi che non ne modificano il valore nutrizionale.
[textmarker color=”0F0FFF”]
Norme per l’etichettatura nella distribuzione automatica.[/textmarker]
A tale proposito, CONFIDA informa che, in seguito dell’azione svolta dall’Associazione, congiuntamente a Confcommercio – Imprese per l’Italia attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico, è stato possibile ottenere un chiarimento dalla Commissione Europea secondo cui, in ultima analisi, è applicabile l’art 15 del D.Lgs. 109/92 che prevede unicamente l’indicazione degli ingredienti e degli allergeni sui distributori del caldo escludendo l’obbligo di preventiva informazione per quanto riguarda gli alimenti preimballati.
Il testo completo del Ministero verrà pubblicato sul sito associativo con una specifica circolare.

Per quanto riguarda l’obbligo di indicazione degli allergeni per le bevande calde, CONFIDA raccomanda l’importanza dell’adempimento dal momento che, quando saranno definite le nuove sanzioni, si avvierà contestualmente una massiccia azione di controllo.

ETICHETTE
ETICHETTE

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: