Debiti delle P.A. e compensazioni

28-10-2013 – Una bozza del decreto legge Fare-bis, che prevede novità per i debiti della pubblica amministrazione, dovrebbe andare in questi giorni al vaglio del Consiglio dei Ministri.
Il provvedimento riguarda lo smaltimento del debito che la P.A. ha nei confronti di imprese e professionisti e la sua eventuale compensazione con le tasse.
In sostanza, la bozza propone di bloccare il pagamento delle tasse di contribuenti che vantino un credito nei confronti della P.A. per un importo corrispondente alle fatture emesse per servizi, forniture e lavori prestati.
Il credito vantato nei confronti dello Stato potrebbe essere utilizzato anche a compensazione di debiti seguiti ad accertamenti tributari.
Lo stesso provvedimento alza il limite massimo delle compensazioni fiscali per il 2014 che passano da 700mila a 1 milione di euro. Le aziende con bilancio certificato da una società di revisione vedranno salire il limite fino a 2 milioni e quelle quotate fino a 4 milioni.
Fonte: ItaliaOggi

parlamento

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: