2016. Anno dei record per le multe dell’Antitrust

11-01-2017 – Il 2016 è stato un anno da record per quanto riguarda le multe a livello globale comminate dall’Antitrust alle aziende.
Secondo i dati forniti dallo Sportello dei Diritti si tratta di una cifra pari a 6,7 miliardi di dollari, dei quali  4,1 miliardi di dollari imposti dall’Unione Europea, dove le sanzioni sono aumentate di 10 volte rispetto al 2015 e in contrapposizione agli Stati Uniti dove, invece, sono diminuite.
Il bilancio dell’attività dall‘Antitrust in Italia – riporta ancora lo Sportello dei Diritti –  è di quasi 206 milioni di euro di multe per violazioni della concorrenza e oltre 50 milioni di euro di sanzioni a tutela del consumatore.
Tra queste ricordiamo senz’altro le maxi-sanzioni comminate ai  principali operatori della distribuzione automatica e semi-automatica di alimenti e bevande e all’associazione di categoria CONFIDA, ammontanti a oltre 100 milioni di euro.  Le aziende coinvolte sono state accusate di aver fatto cartello, un patto anticoncorrenziale volto a mantenere alto il livello dei prezzi e a preservare la redditività delle imprese di gestione, ripartendosi mercato e clientela, nonché coordinando i prezzi di vendita. Una multa contro la quale le società di gestione hanno presentato ricorso, il cui esito dovrebbe arrivare nella tarda primavera di quest’anno.
Altre sanzioni memorabili quella nei confronti del gruppo Volkswagen – 5 milioni di euro per manipolazione del sistema di controllo delle emissioni inquinanti –  e  di oltre 5 milioni di euro per la multinazionale farmaceutica Aspen, accusata di aver fissato prezzi iniqui con rincari fino al 1500% per farmaci salvavita e insostituibili per pazienti oncoematologici, soprattutto bambini e anziani violando il Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea.

Ad inaugurare il 2017, la sanzione alla Perfetti per 18 milioni di euro inflitta nel 2013 e confermata dal TAR del Lazio che ha respinto il ricorso presentato dall’azienda.
La Perfetti era stata accusata di pubblicità ingannevole poiché le campagne pubblicitarie di prodotti quali Happydent White Complete, Vivedent Xyilit, Daygum Protex, Daygum XP e Mentos Pure White erano incentrate sui benefici che il loro consumo apporterebbero all’igiene dentale, tanto da poter sostituire spazzolino e dentifricio.

ANTITRUST
ANTITRUST

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.