Coltiviamo la Bontà di Kellogg Italia, la nuova campagna che promuove un benessere olistico

Kellogg Italia lancia Coltiviamo la bontà,
un’ambiziosa campagna CSR volta a promuovere un’idea di
benessere olistico a vantaggio di singoli, pianeta e comunità
.


La campagna si pone in continuità con il Manifesto del Benessere, la strategia decennale lanciata da Kellogg lo scorso maggio a livello Europeo.

Con Coltiviamo la bontà, Kellogg Italia annuncia i progressi fatti nell’ultimo anno rispetto al suo impegno per promuovere un wellbeing olistico e presenta le iniziative previste a livello locale per il 2022.


I progressi di Kellogg rispetto all’impegno per
il benessere olistico di singoli, pianeta e comunità


Kellogg si impegna per offrire ai propri consumatori cibo gustoso con un profilo nutrizionale continuamente migliorato e prodotto in maniera sostenibile.
Entro il 2023, l’azienda ha l’obiettivo di ridurre ulteriormente del 20% il contenuto di sale e del 10% il contenuto di zuccheri nei suoi prodotti, aumentando al contempo il livello di fibre, e senza fare compromessi sul gusto.

Oggi l’azienda annuncia di aver ridotto del 16% il contenuto di sale nel suo iconico brand Special K Original e del 20% nella gamma di Special K, per un equivalente pari a60 tonnellate di sale eliminate dalla dieta dei propri consumatori in tutta Europa. La gamma, che contiene frumento 100% integrale, è anche ricca di fibre e fonte di nutrienti essenziali come vitamina D e B12, e ferro.
Kellogg continua ad essere sempre più vicina alle comunità. Entro il 2030, Kellogg Italia ha l’obiettivo di fornire cibo a 2,6 milioni di persone appartenenti alle fasce più fragili della popolazione.

L’azienda annuncia di aver raggiunto il 61% del proprio target avendo già fornito cibo a 1,6 milioni di persone in Italia dal 2015 al 2021. Nel 2021 Kellogg Italia ha raggiunto oltre 136.000 persone appartenenti alle fasce più fragili della popolazione grazie alla partnership strategica e di lungo periodo con Associazione della Croce Rossa Italiana e Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Nel 2021, Kellogg ha ampliato il Breakfast Club, progetto unico in collaborazione con Croce Rossa Italiana. Per l’anno scolastico 2021/22, l’azienda ha coinvolto 6 scuole elementari in tutta Italia (Milano, Torino, Caserta, Isernia, Catania e Caltanissetta) con l’obiettivo di donare 80,000 colazioni a più di 600 bambini.
In quest’ultimo anno, Kellogg ha anche continuato a donare le proprie eccedenze alimentari a Fondazione Banco Alimentare Onlus, offrendo più di 58.000 kg di cibo: cibo buono, che andrebbe altrimenti perso, e che viene invece rimesso in circolo a favore delle fasce più fragili della popolazione attraverso le strutture caritative convenzionate con il Banco.


Coltiviamo la bontà e le iniziative a livello locale per il 2022


Le iniziative a livello locale di Coltiviamo la bontà danno concretezza all’impegno di Kellogg Italia per creare benessere olistico a vantaggio di singoli, pianeta e comunità.

Kellogg Italia punta a sensibilizzare i consumatori all’importanza di uno stile di vita sano, che passa attraverso una corretta alimentazione e una adeguata attività fisica.
Nell’ambito della nuova campagna, Kellogg ha collaborato con Nutrimi, la più importante community italiana di professionisti dell’alimentazione e consumatori attenti al benessere, per una ricerca che investiga la visione degli italiani sul wellbeing olistico. 8 italiani su 10 confermano l’importanza del binomio corretta alimentazione – sport per il proprio wellbeing.

Dal 2021, Kellogg collabora con atleti del mondo del basket al fine di promuovere il binomio nutrizione-sport. Quest’anno, l’Ambassador della campagna è il cestista Andrea Cinciarini, playmaker nella Pallacanestro Reggiana. Andrea si unirà all’azienda nel sensibilizzare i consumatori all’importanza di uno stile di vita sano e attivo, attraverso iniziative di comunicazione online e offline, e la partecipazione ad eventi legati al mondo del basket.
Kellogg ha invitato il campione di basket Cinciarini a visitare uno dei suoi Breakfast Club in Italia, unendosi ai volontari Croce Rossa nel distribuire la colazione ai beneficiari del progetto.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: