Ethical Coffee batte Nespresso in tribunale

07-06-2017 – Dopo una controversia durata 8 anni e una prima sconfitta di Ethical Coffee Company davanti al tribunale federale, la vicenda che ha visto contrapporsi il produttore svizzero e il colosso Nespresso si è conclusa con un verdetto a favore del primo.
Il contenzioso tra le due aziende è legato alle accuse mosse da Ethical Coffee nei confronti di Nespresso che dal 2010 aveva introdotto nelle sua macchine un meccanismo che impediva l’uso delle capsule biodegradabili prodotte da ECC, capsule brevettate proprio per evitare di incorrere in situazioni del genere. Nespresso aveva richiesto che l’Ufficio Brevetti revocasse il brevetto depositato dalla Ethical Coffee Company, richiesta che era stata accolta in prima istanza nella seduta del 12 aprile scorso.
Convinta delle proprie ragioni, la ECC aveva presentato ricorso contro questa prima sentenza, ricorso che è stato accolto dal Tribunale, dopo che l’Ufficio Europeo dei Brevetti aveva respinto la richiesta da parte di Nespresso di annullare il brevetto depositato da Ethical Coffee.
Jean-Paul Gaillard, presidente di ECC ed ex Nespresso dove è stato direttore dal 1988 al 1997, ha affermato che questa vittoria non è importante solo per la sua compagnia, ma impedirà a Nespresso di intentare in futuro cause simili.
Dal canto suo, Nespresso si è dichiarata delusa poiché ritiene che il brevetto detenuto da ECC non apporti alcun beneficio al consumatore. Per questo motivo, continuerà a difendere le proprie ragioni.

ethical
ethical

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: