Il mercato della D.A. in Italia – Dati giugno 2014

11-09-2014 –  Confida ha trasmesso i dati sull’andamento del mercato italiano della distribuzione automatica aggiornati a giugno scorso e corredati da alcune note che mostrano il perdurare della crisi congiunturale e confermano il calo dei segmenti snack e OCS. Data la stagionalità e l’aumento dei prezzi le bevande fredde riescono a tenere.

Ribadiamo quanto gran parte del settore predica ormai da anni: solo attraverso un’offerta puntuale e di qualità, a cui corrisponda un giusto prezzo di vendita, è possibile conquistare una sempre più vasta platea di utenti, accrescere la credibilità del settore, fidelizzare e, di conseguenza, incrementare i margini.

Su questi punti condividiamo la visione di Confida per un vending di qualità.

Il mercato della distribuzione automatica in Italia    Giugno 2014

* I prezzi considerati nella rilevazione sono quelli al consumo, quindi IVA Inclusa

DATI-GIUGNO

 

NOTE:

Confronto con anno precedente (giugno 2013)

 Anche nel mese di giugno si nota un calo delle consumazioni degli snack rispetto allo scorso anno: incasso previsto -5% circa
 L’aumento dei prezzi di bevande calde e bevande fredde ha compensato il calo di consumazioni generando un incasso quasi stabile rispetto allo scorso anno nel caso delle bevande fredde e in aumento nel caso delle bevande calde (+4% circa)
 Soffre l’OCS in termini sia di consumazioni che di incasso previsto (-8%)

Confronto con mese precedente (maggio 2014)

 La stagionalità guida la salita delle bevande fredde in giugno rispetto a maggio, sia in termini di consumazioni che di incasso (+16% circa). Dai primi dati raccolti invece, il tempo instabile ha avuto un impatto negativo importante sui consumi di bevande fredde nei mesi di luglio ed agosto.

 In forte discesa snack, bevande calde e OCS (sia in termini di consumazioni che di incasso), come da normale andamento della stagionalità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: