Nespresso per l’Italia nella Giornata Mondiale dell’Ambiente: il compost che nasce dal caffè

Dal 7 giugno 2021 al via l’iniziativa nell’ambito del programma “Nespresso per l’Italia”: in dono, a chi riporta le capsule nelle Boutique Nespresso, un 1kg di compost nato dal caffè esausto, e destinato alla coltivazione di una risaia per la donazione del riso a Banco Alimentare.


In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente che si celebra il 5 giugno, Nespresso rinnova nelle proprie Boutique l’iniziativa volta a sensibilizzare i clienti sull’impegno comune per la creazione di una tazzina di caffè ad impatto positivo.
A partire dal 7 giugno, infatti, a chi consegnerà le capsule esauste nelle 57 Boutique dove è attivo il servizio di raccolta in tutta Italia, Nespresso donerà un sacchetto di compost da 1 kg, nato dal caffè esausto, simbolo del programma implementato dall’azienda per recuperare e riciclare le capsule in alluminio.

Quest’anno saranno 45.000 i sacchetti di compost che, fino a esaurimento scorte, verranno consegnati a chi riporterà le capsule esauste nelle Boutique con servizio recycling attivo, il 50% in più rispetto allo scorso anno e con un obiettivo quindi di maggior coinvolgimento e sensibilizzazione sul tema.

Nel 2020 le province più virtuose che hanno ricevuto più sacchetti di compost, riportando le capsule in Boutique sono state Parma, Forlì-Cesena e Palermo, rispettivamente al primo, secondo e terzo posto.

Riciclare una capsula Nespresso significa fare in modo che un chicco di caffè possa trasformarsi in un chicco di riso per chi ne ha più bisogno. Grazie al programma “Da Chicco a Chicco”, infatti, le capsule esauste di caffè si trasformano in nuove risorse, attraverso un progetto di Economia Circolare che consente al caffè esausto di diventare appunto compost utilizzato per la coltivazione in una risaia in Italia in provincia di Novara.
Il riso prodotto, poi, viene riacquistato da Nespresso e successivamente donato a Banco Alimentare della Lombardia e Banco Alimentare del Lazio. Un circolo virtuoso che vede protagonisti i consumatori che, riconsegnando le proprie capsule esauste nei 128 punti di raccolta in 73 città italiane, possono partecipare attivamente al progetto da 10 anni.

“Da Chicco a Chicco”, infatti, è parte del più ampio impegno dell’azienda per il territorio nel quale opera e del quale è parte integrante e si inserisce all’interno del programma “Nespresso per l’Italia” che vede l’azienda impegnata in prima linea in diverse iniziative a sostegno del patrimonio artistico e ambientale italiano e delle persone, tra cui le collaborazioni con Legambiente per la creazione di nuove aree verdi in Italia e FAI – Fondo Ambiente Italiano.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: