Ora Sesta e gli studenti del Don Bosco di Borgomanero insieme per l’ambiente

13-12-2018 – Presso il liceo Don Bosco di Borgomanero, in provincia di Novara, è partita l’operazione “EcoDonBosco“, un progetto di impegno sociale e ambientale messo in campo dagli studenti della seconda liceo economico sociale.
Su iniziativa dell’insegnante di spagnolo e coordinati dalla docente di scienze, i ragazzi hanno messo al centro  il tema della sostenibilità del modello di sviluppo e l’inquinamento ambientale, individuando un sistema di autotassazione di 5 centesimi sulle bottiglie di plastica acquistate al distributore automatico e di corretto smaltimento delle stesse tramite un ecocompattatore che restituisce i 5 centesimi pagati sotto forma di tassa ambientale.
A supportarli in questo progetto, la società di gestione Ora Sesta, che ha in carico il servizio di ristoro automatico, che ha acconsentito di aumentare il prezzo delle bevande in packaging di plastica ed ha fornito l’ecocompattatore. Ulteriore supporto è arrivato dal Consorzio Medio Novarese Ambiente, che ha fornito altri cestini per la raccolta differenziata di carta, plastica e alluminio, e dalla Novamont che, da ora in poi, fornirà le stoviglie per la mensa in bioplastica al posto di quelle in plastica tradizionali.
Piccoli gesti che nell’insieme aiutano l’ambiente e, soprattutto, mostrano una particolare predisposizione degli studenti del Don Bosco che sarebbero perfettamente in grado di gestire il sistema di recupero di bicchieri e palettine di plastica del caldo appena lanciato con il progetto RiVending.

don Bosco
Photo Credit La Stampa di Novara

 

 

5/5 (11)

Lascia una valutazione

Condividi su: