Prevista per il 2016 la ripresa del mercato del caffè in Africa

26-01-2016 – Anche se la situazione del mercato del caffè in Africa resta delicata dopo la crisi del 2015, una serie di fattori lasciano prevedere una ripresa nel 2016, con un lieve aumento dei prezzi e una riduzione della differenza tra la qualità Arabica (1,42 dollari per libbra) e la Robusta (0,79 dollari).
La domanda globale cresce, infatti, più rapidamente della produzione, il che è causa di un discreto disavanzo, stimato tra i 2 e i 3 milioni di sacchi nel 2015-2016.
Vanno poi considerati due fattori: le esportazioni brasiliane dovrebbero diminuire a causa della riduzione delle scorte, mentre il fenomeno di El Niño, che colpisce in particolare l’Asia, dovrebbe influenzare notevolmente la produzione di robusta in Vietnam e Indonesia.
In Africa, invece,  la produzione dovrebbe rimanere a circa 17,3 milioni di sacchi, un volume insufficiente a influenzare i prezzi mondiali, anche se si può osservare un aumento dei prezzi sui mercati specializzati (Etiopia e Kenya che rappresentano il 7% e il 10% dei volumi globali). Per quanto riguarda l’Africa occidentale, vi sarà un netto miglioramento della produzione in Costa d’Avorio. 
Sebbene la crescita del volume rimarrà limitata (2% al 3%), gli esperti sono ottimisti per le riforme e gli investimenti effettuati nel comparto e, soprattutto, per il riconoscimento della qualità del caffè africano, molto apprezzato nel Mediterraneo (Algeria, Italia, Spagna) per il suo gusto amaro.

Fonte: jeuneafrique.com

coffee
coffee

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: