Ritter Sport: raggiunta la neutralità climatica a livello aziendale nel 2020

Ritter Sport ha presentato il Bilancio di Sostenibilità 2019-2020 intitolato “Doing the right thing”, un biennio positivo in termini di risultati raggiunti che fissa anche nuovi e lungimiranti obiettivi per il prossimo futuro.
L’Azienda ha raggiunto l’obiettivo di produzione a emissioni zero nel 2019 (tre anni prima del previsto), il primo step sulla strada della carbon neutrality, seguito nel 2020 dal raggiungimento delle emissioni zero anche a livello aziendale, ovvero tutte le attività sotto l’influenza diretta dell’Azienda che vanno al di là della mera produzione, come la consegna del prodotto. In tal modo Ritter Sport si avvicina all’ambizioso traguardo della neutralità climatica per l’intera filiera entro il 2025.
L’impegno dell’azienda parte dall’approvvigionamento sostenibile delle materie prime, in primo luogo il cacao: nel 2018 Ritter Sport è stato il primo grande produttore di cioccolato a vantare l’approvvigionamento di solo cacao 100% certificato sostenibile per l’intera produzione.
Un’attenzione alla produzione trasparente delle materie prime che implica sapere esattamente dove, da chi e in quali condizioni viene coltivato il cacao. In quest’ottica l’Azienda sta stabilendo partnership a lungo termine con agricoltori e organizzazioni di produzione nelle principali regioni in crescita dell’Africa occidentale, del Centro e Sud America, nel tentativo di promuovere un’agricoltura sostenibile attraverso programmi specifici locali.
Ritter Sport ha l’obiettivo di creare partnership a lungo termine sostenute da programmi con coltivatori di cacao per la totalità degli approvvigionamenti di cacao. La percentuale delle partnership che rappresentano gli approvvigionamenti di cacao così intesi era arrivata al 64% nel 2020: entro il 2025 Ritter Sport vuole raggiungere il 100%.

Anche per quanto riguarda il packaging, Ritter Sport è costantemente alla ricerca di soluzioni sempre più rispettose dell’ambiente. Da oltre trent’anni l’Azienda utilizza
un involucro monomaterico realizzato in polipropilene completamente riciclabile e certificato Cradle-to-Cradle ® (*Material Health Standard – livello bronzo), ma in ottica di una sempre maggiore sostenibilità, Ritter Sport sta lavorando per utilizzare materiali di imballaggio alternativi provenienti da fonti rinnovabili – in particolare carta – in modo da ridurre l’utilizzo di materie plastiche. A tale scopo, l’Azienda si è posta due ulteriori obiettivi: entro il 2025 tutti i packaging saranno completamente riciclabili e, entro il 2027, il 70% del packaging sarà realizzato con materie prime rinnovabili.
Sostenibilità significa anche rispetto per le persone. Partendo da questo presupposto, l’Azienda pone grande attenzione al benessere e alla sicurezza dei circa 1.650 dipendenti promuovendo modelli di lavoro flessibili, offrendo sistemi sanitari completi e sostenendo attività di volontariato.
L’attenzione per i lavoratori è trasversale a tutti i progetti aziendali, per questo i programmi locali e le partnership stipulate con i produttori di cacao e le cooperative mirano a un miglioramento delle condizioni economiche e sociali in tutti Paesi con cui Ritter Sport collabora. Per esempio, i circa 400 dipendenti di El Cacao in Nicaragua godono di un salario superiore alla media locale, ma anche di servizi di assistenza e prevenzione sanitaria e dell’accesso a corsi di qualificazione e specializzazione professionale.

 

4/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: