Stati Generali del Vending 2015 – Intervento dott. Lazzari – pres.CONFIDA

Dopo l’introduzione del presidente di Confcommercio dott. Sangalli, la parola passa al presidente di CONFIDA, dott. Piero Angelo Lazzari.
Ringraziati i rappresentanti istituzionali e gli associati in platea, il presidente di CONFIDA dà inizio al suo discorso riallacciandosi agli Stati Generali del 2014, non solo per un breve ma sentito ricordo dell’amico Lucio Pinetti, ma anche e soprattutto per confermare l’intenzione sua e dell’Associazione di conservarne lo spirito propositivo e la capacità di progettare il futuro.
Come egli stesso afferma, paradossalmente “la crisi spinge verso il cambiamento” e la distribuzione automatica è un settore che ha dimostrato di poter e saper cambiare in virtù dei mutamenti del mercato.
Il vending ha dimostrato di saper rispondere alle nuove tecnologie e alle nuove abitudini di consumo proponendo nuovi modelli e soluzioni, riuscendo quindi ad essere protagonista del cambiamento e ciò anche quando le condizioni esterne sembravano e sembrano renderlo difficile, se non impossibile. E cita, a tal proposito, i tre fattori che hanno remato, remano e remeranno contro la crescita delle imprese del comparto:  l’avvenuto aumento dell’aliquota IVA, la recessione ancora in corso e la futura entrata in vigore dell’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi.
Il presidente Lazzari si sofferma in modo particolare proprio su quest’ultimo punto, aggiornando la platea circa i passi compiuti dall’Associazione nei confronti dell’Agenzia delle Entrate e delle istituzioni: ad esse è stato fatto presente lo sforzo economico a cui le imprese del settore saranno costrette per adeguare il parco macchine alla nuova normativa, uno sforzo che andrebbe compensato con un credito d’imposta di cui è stata fatta precisa richiesta.

Segui integralmente il discorso del presidente Lazzari agli Stati Generali del Vending cliccando sull’immagine!

Stati Generali Vending Pres. Lazzari
Stati Generali Vending Pres. Lazzari

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.