Un mese alla certificazione dei corrispettivi: i video di Alturas

24-02-2017 – Il 1 Aprile 2017 scatterà l’obbligo della memorizzazione elettronica e della trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi per gli operatori che svolgono l’attività di erogazione di beni attraverso distributori automatici.
Per tutti gli operatori del vending questo è un cambiamento importante che impatta sull’organizzazione del lavoro e sulle scelte tecnologiche del gestore stesso.
Siamo ad un mese dalla partenza e ai gestori rimane ancora poco tempo per decidere come affrontare questa rivoluzione.
L’ obiettivo di Alturas è di dare massimo appoggio a chi si occupa tutti i giorni della gestione dei distributori e nell’ultimo anno ha aumentato ulteriormente i suoi sforzi in questa direzione:

  • Partecipando attivamente al tavolo tecnologico organizzato da CONFIDA per capire e condividere quale fosse la migliore strada da perseguire in merito all’aggiornamento dei software in linea con le leggi.
  • Creando sul suo sito un canale diretto con i clienti, affinché abbiano un costante aggiornamento sulle disposizioni di legge.
  • Riunendo un team di 4 realtà professionali in modo tale da fornire massimo supporto ai gestori su tutti gli aspetti della certificazione dei corrispettivi.
  • Elaborando una guida che aiuta passo-passo il gestore a fare richiesta per ottenere il certificato dall’Agenzia delle Entrate necessario a “sigillare elettronicamente” il file XML con cui trasmettere i dati dei corrispettivi registrati dagli apparecchi nella fase di erogazione dei prodotti.

E ora, per lo sprint finale verso i corrispettivi, Alturas e i suoi partner hanno prodotto una mini serie di brevi video con l’intenzione di dare al gestore una panoramica sulla normativa e le migliori soluzioni da adottare.

In questi video intervengono professionisti provenienti da diversi settori, tutti interessati trasversalmente dalla normativa:

  • Lo studio di consulenza legale informatica Colin & partners spiega come approcciarsi alla normativa, come affrontare la prima fase transitoria e fornisce utili consigli dal punto di vista legale
  • Comped Servizi specializzata nel software di gestione elettronica dei documenti, conservazione digitale, fatturazione elettronica farà un intervento su come conservare in modo sicuro ed efficace i dati prodotti con la certificazione dei corrispettivi
  • Alturas guiderà il gestore ad affrontare i punti critici della gestione dei distributori, dal censimento alla rilevazione, in modo tale da adeguarsi alla normativa senza troppe difficoltà

I video sulla certificazione dei corrispettivi rappresentano, quindi, la fase finale di un percorso di avvicinamento e preparazione al cambiamento, che impatta il settore del vending e che ha visto Alturas sempre in prima linea nel supporto al gestore.

Sarà possibile vedere i video sul sito del progetto Corrispettivi Distributori Automatici e sulla pagina Facebook di mOphas.

Il team di Alturas e gli altri attori coinvolti nel progetto sono a completa disposizione per rispondere ad eventuali richieste e approfondimenti in materia di corrispettivi, in modo tale da consentire a tutti i gestori un agevole passaggio in linea con la normativa.

corrispettivi

corrispettivi

Precedente EPTA porta la #eptaexperience a Euroshop 2017
Il prossimo SIGEP 2017 - Intervista con C. Percuoco di Caffè Moreno

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

Ferrero, l’olio di palma e i consumatori

05-08-2014 – Il nuovo Regolamento UE 1169/2011 sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, che entra in vigore il 1 dicembre 2014,  modifica la legislazione attualmente in vigore nei Paesi europei relativa

Aziende 0 Commenti

Perugina. A S. Sisto entrano in produzione nuove referenze

05-03-2019 – Nelle scorse settimane si erano rincorse voci relative alla possibile dismissione di alcune linee produttive nello stabilimento Perugina di San Sisto, che sembrava finalmente in via di ripresa,

Aziende 0 Commenti

Ferrarelle ha presentato il Bilancio di Sostenibilità

22-11-2016 – Il 16 novembre scorso  presso Palazzo Du Mesnil a Napoli, Ferrarelle ha presentato il Bilancio di Sostenibilità che analizza gli aspetti ambientali, sociali ed economici dell’approccio del Gruppo al tema.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.