A Bergamo una raccolta firme per dire no ai d.a. nel circolo tennis

09-10-2019 – Ai primi di ottobre il bar interno al Circolo del Tennis Loreto di Bergamo, gestito da 5 anni da Roberta Nava e suo figlio, ha chiuso su richiesta della BergamoInfrastrutture, una partecipata del Comune che gestisce il circolo Loreto.
Il motivo per il quale il bar del circolo è stato chiuso, così come altre strutture della città, sta nel fatto che il contratto è scaduto e non si può prorogarlo ancora, visto che il numero di proroghe possibili è stato già raggiunto.
Andrà bandita una nuova gara, come annunciato dal Consiglio comunale.
Nell’attesa, verranno installati dei distributori automatici che andranno a sostituire la vendita al banco, una soluzione provvisoria che però non è piaciuta, tanto da spingere l’ex gestore a raccogliere firme per evitare l’installazione delle vending machine ed avere la possibilità di continuare la sua attività.
Pur avendo raccolto circa 650 firme in una settimana, a riprova della solidarietà di quanti frequentano il circolo, non ha ottenuto il risultato sperato.
Tra l’altro, l’azione che ha portato alla chiusura è stata così repentina da non consentire alla ex gestore di ritirare le attrezzature e tutto il materiale di consumo in giacenza, un’inevitabile perdita economica per la signora Nava, che deve solo sperare di vincere la nuova gara. Se vi parteciperà.

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.