Anche il Vending tra le imprese beneficiate dalla Regione Lombardia (ed escluse dal DL Ristori)

Molte polemiche hanno accompagnato il Decreto Ristori Bis, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 novembre, a causa del gran numero di codici ATECO esclusi da ogni forma di sostegno. Tra questi il Vending, nonostante le pressioni esercitate sul Governo, che anche in questa seconda fase è stato totalmente ignorato, benché i numeri in perdita siano stati comunicati e dimostrati più volte e in più sedi.

Le imprese lombarde della Distribuzione Automatica sono, invece, rientrate nel piano di sostegno Sì! Lombardia, varato dalla Regione per “ristorare” con contributi ed indennizzi tutta una serie di attività, in particolare le microimprese, le partite IVA della ristorazione, del turismo, dello sport, dello spettacolo, oltre che gli ambulanti, i lavoratori autonomi e le famiglie in stato di necessità.

Per la Distribuzione Automatica sono stati stanziati 40,5 milioni di euro per un contributo per cadauna impresa di 2.000 euro. Le domande, vanno presentate online sul sito della Regione Lombardia, dal 25 novembre, data in cui si aprirà l’avviso. Si tratta di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo senza vincolo di rendicontazione delle spese connesse.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.