ARetail, la macchina che unisce Vending e E-commerce

26-09-2018 –  All’Università Cattolica di Miano, ad affiancare i tradizionali distributori automatici di bevande e snack, è arrivata ARetail, una macchina del tutto particolare, che eroga prodotti hi-tech come chiavette USB, auricolari, caricabatterie e persino power bank.
L’idea è della start up ARetail, nata all’interno del Polo Tecnologico di Pordenone che, in collaborazione con Pardgroup e la società di gestione La Nuova Pordenonese Bevande, ha sviluppato il progetto, destinato ad estendersi in altri luoghi dove potrebbe ottenere riscontro: oltre alle università, alle scuole e in generale ai luoghi in cui si svolgono attività professionali, anche in sale d’attesa di aree di transito come aeroporti e stazioni.
Non si tratta di una vera e propria novità, poiché questa tipologia di distributore automatico è già in funzione presso aziende di grandi dimensioni come Google e Facebook. Ciò che potrebbe renderla interessante è la possibilità di ordinare online, attraverso lo stesso distributore automatico, l’accessorio non disponibile e ritirarlo quando verrà caricato in macchina. Attraverso il display touch, l’ordine viene effettuato e trasmesso, ma non si comprende come l’utente venga avvisato della disponibilità dell’articolo nella macchina, sicché possa andare a ritirarlo, né se il pagamento venga effettuato al momento dell’ordine o, al momento del ritiro, inserendo l’importo corrispondente direttamente nel distributore automatico.
Se ben strutturata l’idea, ancora in fase di sperimentazione, potrebbe rappresentare un buon compromesso e un punto d’incontro tra vending e e-commerce.

ARETAIL
Photo Credit DDay.it

ARETAIL

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: