CONFIDA. Direttiva SUP: le Commissioni alla Camera propongono la soluzione RiVending

Lo scorso 21 settembre il Presidente di CONFIDA Massimo Trapletti era intervenuto nel corso delle audizioni tenutesi presso le Commissioni Ambiente e Attività Produttive della Camera dei Deputati, per esporre il punto di vista del settore sul Decreto Attuativo di recepimento della cosiddetta Direttiva SUP sui prodotti monouso in plastica.
L’attenzione era stata focalizzata soprattutto sul divieto delle palettine in plastica, essenziali per la distribuzione di bevande calde e privi di valide alternative.
In attesa che la ricerca, mirata ad individuare soluzioni che permettano la sostituibilità degli agitatori per bevande con materiali tecnicamente compatibili con le esigenze della distribuzione automatica, il presidente di Confida aveva proposto il progetto RiVending come soluzione valida nell’ottica dell’economia circolare: il monomateriale delle palette di plastica raccolto in contenitori dedicati, senza contaminazioni da parte di altri materiali, può essere completamente recuperato e riciclato.

A distanza di oltre un mese, le Commissioni hanno concluso l’esame sul Decreto Attuativo, esprimendo il parere favorevole e avanzando alcune osservazioni.

Tra queste, nelle premesse si legge:

“il raggiungimento degli obiettivi di salvaguardia ambientale previsti dalla Direttiva deve essere proporzionato evitando approcci inutilmente restrittivi nei confronti dei prodotti monouso, promuovendo invece una strategia per le plastiche nell’economia circolare […]”

“ […] tenendo conto della mancanza di materiali alternativi agli agitatori di bevande in plastica dei distributori automatici, sulla base dei considerando iniziali della Direttiva secondo cui, per determinati prodotti di plastica monouso che non siano immediatamente disponibili alternative adeguate e sostenibili, si prevede il perseguimento di obiettivi di riduzione del consumo in luogo dei divieti di immissione sul mercato, prevederne l’utilizzo qualora siano attivati sistemi di RiVending, con cicli chiusi di raccolta e riciclo, sostenendo, nel contempo, i costi di ricerca, sviluppo e di transizione verso nuovi materiali alternativi alla plastica, che possano resistere alle alte temperature presenti nei distributori automatici di bevande calde”

Il documento è ora al vaglio del Ministero della Transizione Ecologica che dovrà esprimere il suo parere.
È tuttavia di grande rilevanza che le problematiche del nostro settore e la proposta del progetto RiVending come possibile soluzione siano accolte in un documento ufficiale, approvato da tutti i partiti componenti le due Commissioni del Parlamento.

L’esame del Consiglio dei Ministri in via definitiva dello schema di Decreto Attuativo della Direttiva SUP è previsto per la prossima settimana e il termine per la pubblicazione Decreto Attuativo in Gazzetta Ufficiale è fissato per il prossimo 8 novembre.

Clicca qui per leggere il Parere delle Commissioni Ambiente e Attività Produttive della  Camera dei Deputati

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: