Convegno. “Divieti sulla plastica monouso, tra fake news e realtà”

01-07-2019 – Si tiene oggi a Milano, presso la sede de Il Sole 24 Ore, il convegno “Divieti sulla plastica monouso, tra fake news e realtà. Il valore delle bottiglie in PET: qualità, sicurezza e sostenibilità di un materiale riciclabile al 100%.
Il titolo dell’incontro, organizzato da Corepla in collaborazione con Mineracqua e Assobibe, è indicativo rispetto ai contenuti che vengono affrontati dai relatori e risulta quanto mai attuale di fronte a quanto si sta verificando sulla scia del fenomeno Plastic Free.
I divieti sull’utilizzo di monouso, in particolare di bottiglie in Pet, stanno coinvolgendo un numero sempre più alto di amministrazioni locali ed aziende pubbliche e private, senza che vi sia ancora una precisa normativa al riguardo.
Il fenomeno, che sta già avendo ripercussioni sull’industria delle plastiche e del monouso in particolare, rischia di avere effetti deleteri sulla nostra economia.
Tali iniziative partono da una base emotiva, più che scientifica e/o legislativa, sull’onda delle errate se non false informazioni che circolano sull’argomento.
Proprio la discussione di queste Fake News e informare sul valore del Pet, una volta che esso sia correttamente smaltito e recuperato, è il focus principale dell’incontro e verrà affrontato da più punti di vista attraverso gli interventi dei relatori: Marco Ravazzolo di Confindustria che illustrerà i contenuti della nuova Direttiva UE sugli articoli monouso; Antonello Ciotti, Presidente di Corepla, che presenterà i numeri della raccolta e riciclo di bottiglie di plastica nel nostro paese; Andrea Alemanno di Ipsos, che presenterà una relazione sul rapporto dei consumatori con le materie plastiche; il giornalista e docente Gabriele de Palma, che affronterà il tema delle fake news.
Seguirà una tavola rotonda in cui i rappresentanti del mondo delle acque minerali, delle bibite e delle materie plastiche si confronteranno su questi argomenti.

divieti

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.