Go Green by ACMI. Un nuovo stabilimento per un futuro dell’imballaggio senza plastica

Go Green by ACMI è la nuova strategia commerciale di ACMI SpA, azienda di proprietà della famiglia Magri, leader per la produzione di linee di confezionamento e imbottigliamento, che vanta tra i suoi clienti brand come Ferrarelle, Coca Cola, Danone, Heineken, Nestlé.
L’azienda conta 400 dipendenti attivi nei 4 stabilimenti in provincia di Parma, due dei quali a Borgotaro dove si trova anche il quartier generale. Ad essi, sempre a Borgotaro, va ad aggiungersi il quinto stabilimento, inaugurato il 31 maggio in presenza delle istituzioni, tra cui il presidente della Regione Stefano Bonaccini.
Si tratta di un vecchio capannone abbandonato, ristrutturato con l’obiettivo di dedicarlo alla produzione di una nuova linea di macchinari per l’imballaggio secondario senza plastica, in linea con la strategia Go Green by ACMI, che vede il futuro dell’imballaggio nell’ottica della sostenibilità e dell’abbandono del packaging plastico.
Infatti, grazie alla partnership tecnologica con la multinazionale britannica Mondi, leader del settore carta, è stato sviluppato un innovativo avvolgitore per pallet, denominato Rocket E-500, in grado di gestire la speciale carta kraft per fasciatori “Advanced StretchWrap” appositamente ideata da Mondi per sviluppare un sistema di avvolgimento plastic free.
Basato su una tecnologia robotica sviluppata da ACMI, Rocket E-500 raggiunge una velocità di 100 pallet all’ora, è quindi adatto a linee di confezionamento ad alta velocità, e si presenta con un design moderno ed ergonomico. Il sistema di svolgimento bobina, brevettato da ACMI, è il cuore della macchina e consente di applicare al pallet la speciale carta kraft di Mondi, ottenendo gli stessi risultati del film plastico sia in termini di stabilità, sia in termini di protezione dagli agenti esterni.

Rocket E-500 va ad affiancarsi a tutta una serie di macchine plastic free, già prodotte da ACMI, e rappresenta un ulteriore tassello del percorso dell’azienda verso un’industria del food & beverage senza plastica.

Con Rocket E-500 il nostro progetto “Go Green” per un’industria del food & beverage senza plastica fa il grande salto. Contiamo di arrivare a regime nel giro di 24-36 mesi con una produzione di 100 macchine l’anno, significa un business aggiuntivo di 25 milioni di euro. E abbiamo scelto di investire proprio a Borgotaro perché nella packaging valley le competenze tecniche iniziano a scarseggiare e qui sull’Appennino abbiamo un bacino protetto con due scuole Ipsia che offrono ottime professionalità” ha commentato Giacomo Magri, presidente di ACMI, facendo comprendere come il progetto inciderà positivamente sul tessuto economico della regione.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: