Il quartier generale di Nestlé trasloca nella sede storica di Vevey

28-11-2018 Nestlé ha annunciato il trasferimento del quartier generale di Losanna nella sede storica di Vevey, sempre in Svizzera, dove verranno ricollocate tutte le attività e i 350 dipendenti, attualmente operativi a Losanna.
Si tratta di un ritorno alle origini, poiché proprio a Vevey, nel 1867 con l’invenzione della farina lattea da parte di Henri Nestlé,  ebbe inizio la storia dell’azienda, oggi presente in 76 Paesi del mondo con le sue 767 boutique.
La sede di Vevey verrà riorganizzata per accogliere i dipendenti provenienti da Losanna, i quali continueranno da lì a sviluppare il business che vede nel sistema Nespresso uno dei punti cardine, capace di spingere la crescita dell’azienda in tutto il mondo, come dimostrano i risultati presentati di recente.
La sede di Vevey comprende sale riunioni, una caffetteria, gli archivi storici e NEST, il museo inaugurato nel 2016 per festeggiare i 150 anni della fondazione.
Il trasferimento è previsto per la fine del 2019, presumibilmente nel mese di Ottobre.

VEVEY

Precedente Venditalia 2018. Intervista con R. van der Maat di Natural Choice
Il prossimo Melegatti riapre le porte a 35 dipendenti e si prepara al Natale

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

COVIM e Banca CARIGE insieme per il progetto “4 caffè x 1 cena”

12-12-2018 – Le 171 filiali liguri di Banca CARIGE e la torrefazione genovese COVIM hanno lanciato un’iniziativa benefica a favore delle famiglie in difficoltà, che non sono in grado di

Aziende 0 Commenti

Il caffè Illy sui voli della Cathai Pacific

11-03-2015 – Accordo raggiunto tra Illycaffè e la compagnia aerea d’eccellenza Cathai Pacific, premiata quattro volte  col “World Best Airlines” Award: i passeggeri di prima classe e della business berranno caffè

Aziende 0 Commenti

Melegatti – Hausbrandt. Non si è in tempo per le colombe pasquali

13-02-2018 – Il Tribunale di Verona non ha dato il via libera all’immediata ripresa dell’attività presso lo stabilimento Melegatti, come si era prospettato in seguito all’offerta presentata dal Gruppo Hausbrandt

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.