Plastics tax e sugar tax. Ci potrebbe essere una rimodulazione

Il viceministro dell’Economia, Antonio Misiani, negli scorsi giorni ha annunciato che ci potrebbe essere una rimodulazione delle due accise, plastics tax e sugar tax, prima che esse entrino ufficialmente in vigore (rispettivamente luglio e ottobre 2020).
Questo passo potrebbe essere dovuto alla riapertura del confronto con gli operatori del Settore, che da mesi tentano di avviare un tavolo di discussione costruttivo col governo, affinché vengano recepiti due concetti fondamentali: il primo che si tratta di accise settoriali che vanno ad impattare fortemente su produzione e occupazione e il secondo che, con ogni probabilità, non ci sarebbe il ritorno nelle casse dello Stato previste, anzi…

Di fronte alle manovre correttive annunciate dai player del Beverage, il governo deve aver aperto gli occhi sulla realtà che si sta preparando per il futuro e deciso, di conseguenza, di aprire un dialogo che, speriamo, porti ad un ripensamento o almeno ad una riformulazione delle due tasse.

Sembra, comunque, che la predisposizione al confronto ci sia, visto che è stato chiesto a Italia Viva di ritirare gli emendamenti al disegno di legge Milleproproghe, attraverso i quali si chiedeva un ulteriore spostamento dell’entrata in vigore delle due accise.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.