Progetto “Levissima per la Natura” nei parchi di Milano

22-08-2013 – Levissima continua a mostrare e a dimostrare con i fatti il suo impegno nei confronti dell’ambiente, portando avanti il suo progetto di riduzione dell’impatto ambientale denominato “Levissima per la Natura“.
Nel puntare all’obiettivo primario, cioè la salvaguardia dell’ambiente, il Gruppo Sanpellegrino, attraverso il suo marchio Levissima, ha attivato una serie di attività nelle quali coinvolge direttamente i consumatori, in particolare le giovani generazioni. Una di esse è la promozione della raccolta differenziata, sostenuta con campagne mirate a sensibilizzare i cittadini direttamente sul territorio attraverso il coinvolgimento delle istituzioni, quali ad esempio le scuole.
Conferire il PET nei contenitori specifici consente di riutilizzarlo, riducendo fortemente l’impatto sull’ambiente e i costi di produzione e,  in questa stessa direzione è da ricondurre il lancio della bottiglia 30% di origine vegetale che l’Azienda ha lanciato sul mercato di recente.
L’attività di Levissima per l’estate 2013 è  particolarmente concentrata sul Comune di Milano e sui suoi parchi verdi, aree che il Comune cerca di riqualificare e restituire ai cittadini perché ne possano godere ogni beneficio.
Con la bella stagione, parchi come il Lambro, il Montanelli, il Ravizza o i Giardini di Guastalla sono particolarmente frequentati dai milanesi che vi si recano per svolgere attività fisica, passeggiare, rilassarsi o portare i bambini a trascorrere qualche ora in libertà respirando aria meno inquinata.
Ma ciò comporta il problema dello smaltimento dei contenitori che inevitabilmente derivano dal consumo  “on the go” soprattutto di bevande. Una volta constatata l’insufficienza dei cestini disponibili e il conseguente malcontento dei frequentatori dei parchi, Levissima in collaborazione col Comune di Milano e con A2A, gestore dei servizi ambientali, ha introdotto in 7  parchi verdi della città un sistema sperimentale di raccolta rifiuti costituito da aree ecologiche in cui conferire i rifiuti differenziandoli.
Augurandoci che i cittadini abbiano la pazienza e la costanza di raccogliere i propri rifiuti e di recarsi alle oasi ecologiche, pensiamo che se vi venissero installate le classiche Reverse Vending Machine, quelle che in cambio dei rifiuti regalano bonus, probabilmente l’iniziativa avrebbe avuto maggiore possibilità di successo.

Levissima-milano

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: