Rischio di sciopero alla Gaudianello di Melfi

30-12-2013 – Non è piaciuto ai sindacati il piano di riorganizzazione presentato da Gaudianello, che dal 2010 fa parte del gruppo Norda. I segretari regionali di Fai Flai Uila hanno chiesto l’intervento del presidente della giunta, ma se anche quest’ultimo tentativo dovesse cadere nel vuoto, annunciano di ricorrere allo sciopero per tutelare il futuro dello stabilimento lucano.
L’Azienda, che aveva promesso la rivalorizzazione dell’impianto e l’attivazione di un piano di crescita che gli desse piena autonomia nel mercato meridionale, sembra aver fatto retro-front. La riorganizzazione prevederebbe, infatti, il trasferimento della attività amministrative al Nord e il conseguente taglio del numero degli impiegati per 25 unità.
La decisione, oltre a declassare il sito produttivo, costituisce una minaccia per l’occupazione in un’area già sofferente.

nordagaudianello

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: