RoboBurger, il primo distributore automatico di hamburger robotizzato

“Hello Human!” Con questa espressione che risuona dallo schermo luminoso, RoboBurger, il primo robot per hamburger chiuso in una scatola di meno di 4 mq., accoglie chi si reca a fare acquisti nel Newport Center Mall di Jersey City.

RoboBurger è un distributore automatico in grado di preparare in soli 6 minuti un classico panino con hamburger arricchito di ketchup, senape e formaggio, o anche senza uno o tutti questi insaporitori: se si vuole personalizzare il proprio panino, basta selezionare sul display gli ingredienti che si vogliono eliminare. A quel punto, RoboBurger inizia a lavorare: dentro la grande scatola rossa, le ruote girano, i panini si tostano e gli hamburger sfrigolano, fino ad erogare un fumante cheese burger fatto con ingredienti di qualità.
La carne, infatti, è 100% manzo Pat LaFrieda allevato al pascolo Angus, il  panino è a base di patate e prodotto in un forno locale, il formaggio è un cheddar del Wisconsin invecchiato e ill ketchup è un Heinz, ovviamente.
Il panino costa circa 7 dollari e la macchina accetta carte, Apple Pay e Google Pay.
Per queste sue caratteristiche, RoboBurger è stato approvato da NSF International, che monitora la qualità del cibo e dell’acqua, anche perché la macchina ha un proprio sistema di autopulizia che rimuove microbi e batteri prima di preparare il cibo.

Per ulteriore sicurezza, la macchina si spegne se qualcosa non va: ad esempio, se si interrompe la corrente e il sistema di refrigerazione si spegne, RoboBurger non si ferma fino a quando la macchina non sarà stata controllata.

Il suo maggior pregio, comunque, resta il fatto che è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, così se si esce dal cinema a tarda notte e al centro commerciale tutti i ristoranti sono chiusi, RoboBurger è sempre pronto a sfornare i suoi deliziosi hamburger bun.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: