Smart Packaging Hub. Un luogo virtuale per rivoluzionare il futuro del packaging del F&B

Nasce il nuovo Smart Packaging Hub, uno spazio di incontro virtuale per discutere e scoprire l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione nel settore alimentare e delle bevande. Guidati da sei aziende esperte del settore, gli utenti avranno accesso a decenni di competenza ed esperienza.


Un nuovo Smart Packaging Hub aiuterà i visitatori a trovare le risposte alle loro domande più urgenti in materia di innovazione e digitalizzazione, lungo l’intera catena del valore del packaging.

È un luogo di incontro in cui gli utenti finali di macchine o linee di confezionamento automatizzate possono interagire con produttori leader della categoria per discutere di efficienza di produzione, flessibilità di configurazione, sicurezza e qualità del prodotto, tracciabilità, calcolo del ROI, eco-sostenibilità e risparmio energetico.

Oltre alle competenze e alle tecnologie di confezionamento di base, l’hub fornirà anche aiuto a coloro che si trovano in ogni fase del percorso di trasformazione digitale: dai primi passi, attraverso l’implementazione e fino all’espansione e al miglioramento delle iniziative esistenti di Industria 4.0.

L’iniziativa Smart Packaging Hub nasce da un’idea di sette aziende – Baumer, Opem, Zacmi, Cama, Clevertech, Makro Labeling e Tosa – che rappresentano tutte l’avanguardia nei loro settori tecnologici. Queste sei società combinate offrono:

  • 400 milioni di euro di fatturato annuo
  • 1.200 consegne di macchine all’anno
  • 2.000 collaboratori
  • 90% di export pa
  • 5,4% del fatturato annuo investito in attività di ricerca e sviluppo
  • 2,1% del fatturato annuo investito in attività di formazione

Il loro obiettivo principale? Inviare un forte messaggio di supporto e collaborazione e mettere tutte le competenze tecnologiche disponibili di fronte agli utenti finali nel settore alimentare e delle bevande.

I visitatori dell’hub avranno accesso a una vasta gamma di capacità, conoscenze e servizi e beneficeranno della connotazione tecnologica “Made in Italy”, che implica la massima flessibilità nella personalizzazione degli impianti di confezionamento automatizzati.

Nell’hub i visitatori scopriranno come adattare le proprie macchine per soddisfare al meglio le esigenze future, non solo in termini di componenti, programmazione, diagnostica e operazioni, ma anche per la virtualizzazione dei processi, la robotica avanzata, l’iperconnettività e l’IIoT.
Scopriranno inoltre come applicare l’Intelligenza Artificiale e gli analytics per raccogliere, elaborare e gestire i dati generati dalle macchine, al fine di ottimizzare le performance energetiche e produttive o per scoprire nuove tipologie di servizi e modelli di business per un mercato in continua evoluzione.

Infine, aderendo allo Smart Packaging Hub, gli utenti finali troveranno la migliore offerta di servizi per un servizio post-vendita globale, fornito da team competenti e multilingue in tutto il mondo.

Per entrare nell’Hub, registrati qui: https://smartpackaginghub.com

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: