Usa e riusa. L’Internet of Things applicato alla tazza di caffè

26-09-2019 – Dalla constatazione che nel Regno Unito si bevono 95 milioni di tazze di caffè, dei quali l’80% consumato al bar, è nata l’idea di un sistema che permette di adoperare tazze da caffè riutilizzabili, sebbene non appartengano al consumatore.
Il progetto, denominato Cupclub, è dell’architetto e designer Safia Qureshi e funziona come la carta Oyster, la diffusissima card che, tramite un sistema di tracciamento Rfid, permette ai cittadini di circolare sulla rete di trasporti pubblici londinese, scalando l’importo caricato ad ogni tornello dei cambi stazione.
Applicato alla tazza di caffè, il sistema funzionerebbe in maniera molto simile. Ad ogni cliente, la caffetteria consegna una tazza di caffè da asporto Cupclub ed il cliente, iscritto gratuitamente al club, ha tempo 3 giorni per riportarla indietro. Lavata con un sistema che impiega una piccola quantità di acqua e che è a carico del negoziante, la tazza rientra nel circuito e può essere riconsegnata ad un qualsiasi altro cliente, un’operazione che può essere ripetuta per ben 132 volte.

La tazza on-the-go riutilizzabile è solo una delle tante idee che stanno nascendo sulla scia della diffusa consapevolezza che occorre trovare una soluzione sostenibile al monouso. Ben vengano idee alternative come CupClub, purché si tenga conto della salute dei consumatori e il “lavare” la tazza con poca acqua non sia un semplice e veloce risciacquo.

Safia Qureshi

 

Precedente Expo Vending Sud 2019 - Intervista con A.M. Coco, CEO di SISOFT
Il prossimo Evelina Milani della Ni.Si. ribadisce la sua rabbia per la Direttiva UE sulla plastica

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

USA. Originale monitoraggio clienti di Mondelez

28-10-2013 – Verrà implementato nel 2015, un nuovo dispositivo per la raccolta dati ideato da Mondelez per monitorare le scelte dei consumatori. Si tratta di un dispositivo video applicato agli

Attualità Estero 0 Commenti

Portogallo. Tassa sullo zucchero? No, sul sale

02-11-2017 – Il Portogallo si muove in controtendenza rispetto al resto d’Europa, progettando di introdurre a partire da gennaio 2018 un’accisa sul sale che colpirà soprattutto il segmento snack. A

Attualità Estero 0 Commenti

Il mercato del caffè in Francia: crescono le “dosettes”

12-04-2019 – Secondo il Syndicat Français du Café, il mercato globale francese del caffé nel canale retail vale 2,7 miliardi di euro pari al consumo di 348.200 tonnellate. Il prezzo

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.