Approvato un credito d’imposta per la Formazione 4.0

16-05-2018 – I Ministri Carlo Calenda, Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti hanno firmato il decreto interministeriale che dà attuazione al Credito di Imposta sulle spese relative alla Formazione 4.0.
Come previsto dalla Legge di Bilancio 2018, tale incentivo è finalizzato a supportare l’acquisizione di competenze sulle tecnologie 4.0 applicate negli ambiti Informatica, Tecniche e tecnologie di produzione e Vendita e marketing da parte dei lavoratori dipendenti di imprese italiane. Il credito  d’imposta è pari al 40% delle spese ammissibili sostenute nell’anno 2018 e nel limite massimo di 300.000 euro per ciascuna impresa beneficiaria.
La piena operatività del Credito di Imposta alla Formazione 4.0 rappresenta un passaggio importante del Piano Impresa 4.0: una misura automatica finalizzata alla generazione e al rafforzamento di competenze 4.0 necessarie per abilitare gli investimenti a maggior contenuto di innovazione nelle imprese e a mettere al centro la formazione dei lavoratori nelle strategia di recupero di competitività internazionale.

Con l’operatività del credito di imposta Formazione 4.0, l’approvazione oggi in CdM della governance del fondo per il capitale immateriale e la selezione definitiva dei competence center che si concluderà a giorni, il piano impresa 4.0 completa il pilastro delle competenze dopo quello del supporto agli investimenti tecnologici. Un lavoro di due anni che ha visto la collaborazione del Governo con associazioni d’impresa, sindacati, università e che fa del piano italiano il più consistente e articolato in Europa”, dichiara il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

Fonte: Portale del MISE

FORMAZIONE


Questa pagina ti è stata utile?

 NO

Precedente Venditalia 2018. Le novità di FOX ITALIA
Il prossimo Venditalia 2018. Le novità di FLO SpA

Autore

Potrebbe piacerti anche

Norme e Leggi 0 Commenti

Trasmissione telematica dei corrispettivi. Novità per le sanzioni

05-07-2019 – Come noto, a decorrere dal 1° luglio scorso è entrato in vigore l’art. 2 c. 1 del D. Lgs. 127/2015 che prevede l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica

Norme e Leggi 0 Commenti

San Marino. Retro-front sui d.a. di profilattici

30-08-2016 – Nonostante avesse guadagnato l’ok del Consiglio, la proposta di legge di installare distributori automatici di profilattici nelle scuole superiori della Repubblica di San Marino è stata bloccata e

Norme e Leggi 0 Commenti

Fattura elettronica obbligatoria anche verso la Rep. di San Marino

18-04-2019 – Il Decreto Crescita, approvato negli scorsi giorni dal Governo, ha esteso l’obbligo di fatturazione elettronica anche per le operazioni effettuate nei confronti di soggetti economici residenti nella Repubblica

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.