Caffè al sale per un gusto più dolce e morbido

12-05-2017 – Secondo il Monell Center di Philadelphia (USA), istituto scientifico specializzato in ricerche sul gusto, un granello di sale sarebbe sufficiente per dare al caffè quel pizzico di dolcezza in più che ne esalterebbe il sapore.
Ma, per ottenere questo risultato, dove va aggiunto il sale? Non nella tazza al posto dello zucchero, ma nell’acqua con la quale la bevanda viene preparata: ne basta un solo granello per un quantitativo pari  a quello necessario per un caffè all’americana.
Gli italiani, puristi dell’espresso, conoscono molto bene il meccanismo, tant’è vero che le macchine per il caffè sono per lo più dotate di un filtro  allo ione di sale che avrebbe la funzione di apportare, appunto, salinità riducendo l’amaro risultante dal processo di estrazione.
D’altra parte, gli effetti benefici della combinazione caffè + sale si conoscono da tempi remoti: le nonne suggerivano di bere una tazza di caffè con un pizzico di sale per digerire i pasti luculliani della domenica!
A d ogni modo, la scoperta del centro di ricerche americano è stata presto diffusa e strumentalizzata a fini commerciali: pare che alcune catene di caffetterie abbiano messo in vendita un’ennesima variante del caffè, quella al sale appunto, al modico prezzo di 4 dollari!

sale
sale

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: