Certificazione di autenticità per il Kopi Luwak

Certificazione di autenticità per il Kopi Luwak

29-10-2013 – Poche parole per ricordare cosa sia il Kopi Luwak: il caffè più caro esistente al mondo, impreziosito dal passaggio delle bacche attraverso l’intestino dello zibetto delle palme, un animale tipico dell’Asia.
Prescindendo dalle polemiche animaliste e da riflessioni sul prezzo davvero esorbitante – le ultime quotazioni lo davano a 200 dollari a libbra – sta di fatto che il Kopi Luwak sia un bene di lusso molto ricercato da estimatori di tutto il mondo.
Come accade per molti prodotti che appartengono alla fascia alta del mercato, si è scoperto che anche il Kopi Luwak ha i suoi falsificatori. Così bacche che non hanno mai visto un escremento di zibetto, vengono spacciate per autentiche e vendute a caro prezzo. Chi potrebbe mai accorgersene?
Alcuni ricercatori indonesiani e giapponesi hanno scoperto come distinguere il falso dall’originale, attraverso un’analisi delle bacche: quelle autentiche si distinguono perché conservano una specie di impronta chimica del loro passaggio nell’intestino dello zibetto.
Lo studio, pubblicato su una rivista scientifica, ha ispirato l’idea di certificare il prodotto attraverso un test che ne garantisce l’autenticità e mette al sicuro i compratori.

Certificato-kopi-luwak

Precedente Bando di gara presso Provincia di Caserta
Il prossimo Sempre più egiziani i gelati della Nestlè

Autore

Potrebbe piacerti anche

Caffè 0 Commenti

A Trieste al via i corsi della Bloom Coffee School

14-09-2017 – Contribuire alla diffusione di una corretta e completa “cultura del caffè”, sia tra gli operatori che tra i consumatori, è l’obiettivo della Bloom Coffee School, la scuola di

Caffè 0 Commenti

Il caffè “nuoce gravemente alla salute”. Ed è polemica

06-02-2018 – Come sui pacchetti di sigarette, anche sui bicchieroni di caffè to go delle più note catene americane potrebbe esserci scritto “Nuoce gravemente alla salute“. L’ipotesi dovrebbe diventare realtà

Caffè 0 Commenti

Capsule compatibili in alluminio: JDE sta sfidando Nespresso?

19-07-2017 – La JDE (Jacobs Douwe Egberts), azienda tedesca proprietaria di vari marchi di té e caffè, da circa un mese ha lanciato sul mercato – prima in Germania e pochi giorni

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.