CONFIDA. Semplificazioni per la SCIA2

[df-subtitle]Comunicazione installazioni e disinstallazioni [/df-subtitle]

20-10-2016 CONFIDA comunica di aver ottenuto un importante risultato per ciò che concerne la comunicazione delle installazioni e disinstallazioni dei distributori automatici rispetto all’attuale procedura. Di seguito il comunicato:

“Desideriamo comunicare che grazie all’importante azione svolta da Confida con il determinante supporto del settore Osservatorio Legislativo di Confcommercio è stato possibile far inserire nel parere approvato dalle Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive della Camera dei Deputati a conclusione dell’esame dello schema di decreto legislativo “SCIA2″ relativo ai procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), la seguente previsione:

q) alla Tabella A 1.12.3.28, valuti il Governo l’opportunità di prevedere che, per l’avvio dell’attività di vendita di prodotti al dettaglio di qualsiasi genere per mezzo di apparecchi automatici, sia presentata la SCIA; mentre, per i soli apparecchi che distribuiscono prodotti alimentari, le successive installazioni e disinstallazioni siano oggetto solo di comunicazioni semestrali all’azienda sanitaria locale territorialmente competente; valuti inoltre il Governo, in un’ottica di semplificazione, l’opportunità che le comunicazioni dei dati all’Agenzia delle entrate, dal 1° gennaio 2017 (a seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo n. 127 del 2015) sostituiscano le comunicazioni e le dichiarazioni successive a quelle di inizio attività attualmente vigenti e che la consultazione di tali dati sia facilmente accessibile dalle amministrazioni interessate“.

Di particolare importanza è il fatto che il parere delle commissioni della Camera prevede anche che il Governo valuti l’opportunità che le comunicazioni dei dati all’Agenzia delle Entrate, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 2, co. 2 del D.lgs. n. 127/2015 (“Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi delle vending machine”), sostituiscano le comunicazioni e le dichiarazioni successive a quelle di inizio attività attualmente vigenti e che la consultazioni di tali dati sia facilmente accessibile dalle amministrazioni interessate.

I pareri delle Commissioni Parlamentari costituiscono il primo passo dell’iter di formazione del decreto che verrà definito nei suoi contenuti dal Governo.

Confida vi terrà aggiornati sugli sviluppi.

confida
confida

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: