Controllare da remoto la distribuzione di DPI con i sistemi cashless di COGES

Mentre sembra che finalmente la situazione sanitaria stia tornando alla normalità, per accelerare il superamento della crisi le autorità sanitarie raccomandano il distanziamento sociale e, dove questo non sia possibile, l’adozione di DPI – Dispositivi di Protezione Individuale quali mascherine e guanti e l’uso di gel disinfettante. Questi strumenti indispensabili sono diventati in poco tempo parte integrante della nostra vita, anche e soprattutto sul posto di lavoro dove ogni giorno viviamo a contatto con colleghi, clienti e fornitori.
Come assicurare però una distribuzione puntuale, sicura e controllata di questi dispositivi ai dipendenti? Il canale della distribuzione automatica è sicuramente uno dei più adatti, in quanto evita il contatto diretto tra le persone e limita enormemente i rischi di contagio. Inoltre, il datore di lavoro pubblico o privato non dovrà dedicare risorse interne a questa attività sottraendole da compiti più produttivi.

Coges viene incontro a questa esigenza con i propri sistemi Coges Engine Plus ed Unica, i quali consentono ai Gestori del vending di rispondere rapidamente a tale esigenza sfruttando i distributori automatici già installati.
Su questi sistemi di pagamento è infatti possibile impostare delle vendite gratuite tramite chiave MyKey o supporti Mifare su specifiche linee prezzo, che potranno quindi essere dedicate alle mascherine o agli altri DPI per i lavoratori. Grazie alle vendite controllate, inoltre, si può limitare il prelievo ad un certo numero di mascherine al giorno o alla settimana, evitando gli sprechi. Lo stesso limite può anche essere differenziato per categoria di chiave/Mifare, concedendo un maggiore numero di DPI a particolari categorie di dipendenti che hanno necessità particolari: ad esempio, si potranno erogare al massimo 3 mascherine al giorno agli operai dello stabilimento e 2 mascherine al giorno agli impiegati negli uffici, anche sfruttando il medesimo distributore automatico. Se il datore di lavoro desidera che la distribuzione gratuita di mascherine avvenga solo in orario di lavoro, è sufficiente impostare sul sistema di pagamento delle fasce orarie anche con prezzi differenziati (gratis/a pagamento). Il Gestore ha inoltre la possibilità di aggiungere alla propria offerta anche prodotti ad alto margine quali il gel disinfettante, evitando agli utenti che lo desiderino la necessità di recarsi a comprarlo in farmacia.

Tutti i dati relativi alle erogazioni possono essere rilevati tramite chiave USB, ma l’attivazione del servizio di connettività Nebular di Coges aggiunge anche nel caso dei DPI tutti i vantaggi della gestione remota: in primo luogo la possibilità di tenere monitorato lo stock dei prodotti in tempo reale. In questo modo può essere assicurata una fornitura di livello costante, anche impostando degli allarmi che avvisano quando la scorta in giacenza su una specifica linea prezzo si avvicina al minimo. Nebular, infatti, registra in tempo reale tutte le vendite, comprese le erogazioni gratuite. Il servizio consente inoltre di visualizzare su quale distributore è stata effettuata la vendita, il giorno e l’orario esatto del prelievo e persino il codice seriale della chiave o del supporto Mifare che ha effettuato l’acquisto. Questa precisione contribuisce ulteriormente ad evitare gli abusi e a garantire a tutti i dispositivi di cui hanno diritto. Nebular aiuta anche a ridurre la frequenza e la durata delle visite al distributore automatico da parte dei tecnici della Gestione: tutti i parametri di programmazione del sistema, compresi prezzi e fasce orarie, possono essere aggiornati a distanza direttamente dall’ufficio. I sistemi di pagamento Coges e Nebular permettono infine l’impostazione di IVA differenziata tra le diverse linee prezzo, offrendo la possibilità di vendere prodotti alimentari e non sullo stesso distributore automatico (in questo caso può essere necessaria la modifica della descrizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate).

Grazie ai sistemi Coges e a Nebular il Gestore sarà quindi in grado di fornire un nuovo servizio ai propri clienti utilizzando i distributori automatici già in uso, garantendo un monitoraggio delle scorte ed una tracciabilità della distribuzione anche con report esportabili. Allo stesso tempo, datori di lavoro e dipendenti potranno continuare ad operare in massima sicurezza, nel pieno rispetto delle esigenze di legge e sanitarie.

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.