Nespresso: l’accordo con Rio Tinto per capsule eco-sostenibili

27-11-2018 – Nespresso ha un obiettivo di sostenibilità: fornire il 100% di alluminio sostenibile certificato per le sue capsule entro il 2020. L’accordo con Rio Tinto rappresenta un altro passo verso la sostenibilità compiuto dall’azienda di proprietà Nestlé.

Nespresso e Rio Tinto hanno firmato un Memorandum d’intesa, documento con il quale le due aziende si impegnano in una linea d’azione comune con la stessa missione: garantire che l’alluminio utilizzato per produrre le capsule di caffè Nespresso sia certificato secondo l’International Aluminium Stewardship Initiative (ASI).
L’uso di alluminio certificato è una manovra essenziale per ridurre l’impatto che ha sul pianeta il secondo metallo di base più utilizzato la mondo. Grazie all’ASI viene garantita la protezione della biodiversità, il rispetto dei diritti delle popolazioni indigene e le basse emissioni di carbonio durante la produzione del metallo.

Alf Barrios, amministratore delegato di Rio Tinto ha dichiarato: “si tratta di un passo importante verso l’utilizzo di alluminio certificato in tutte le industrie manifatturiere, che Rio Tinto è il primo a fornire. Ci aspettiamo che la domanda di prodotti sostenibili da parte dei consumatori continui a crescere. L’alluminio che forniamo per le capsule Nespresso soddisfa i più alti standard internazionali“.

Jean-Marc Duvoisin, CEO di Nespresso, afferma che “Nespresso è orgogliosa di essere stata una forza trainante nella creazione e implementazione dell’ASI. Insieme abbiamo reso l’alluminio d’approvvigionamento responsabile una realtà, e il meccanismo di tracciabilità ASI ci consentirà di rispettare il nostro impegno nei confronti dei clienti, riducendo drasticamente l’impatto dei loro consumi”.

Nel 2015 l’ASI, già avviata nel 2009 annoverando fra i membri fondatori Nespresso e Rio Tinto, è stata costituita come organizzazione internazionale senza scopo di lucro al fine di creare e attuare il primo programma di certificazione per l’alluminio prodotto in modo responsabile. Sono oltre 70 i membri di ASI, che continua a cercare il coinvolgimento di entità commerciali e parti interessate a partecipare alla catena del valore dell’alluminio di tutto il mondo.

Da Rio Tinto e Nespresso, ecco un altro motivo per gustare un buon caffè.

Precedente TAR Sicilia. La proroga degli appalti pubblici viola le norme comunitarie
Il prossimo Venditalia 2018. Intervista con R. van der Maat di Natural Choice

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

Acqua Mangiatorella disseta la Russia

11-12-2013 – Grazie all’accordo con Donato LLC, buyer russo specializzato nell’importazione di prodotti alimentari made in Italy, Acqua Mangiatorella si appresta a conquistare i consumatori russi. L’operazione, che rientra nei

Aziende 0 Commenti

IVS Group S.A. chiude il 2016 con risultati record

22-03-2017 – Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A., presieduto da Cesare Cerea, riunitosi il 21 marzo 2017 a Seriate (BG), ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio al

Aziende 0 Commenti

2015: in arrivo il 60° anniversario di Suzo-Happ

07-11-2014 – Il 2015 sarà un anno molto speciale per Suzo-Happ: il Gruppo festeggerà i 60 anni di attività. Suzo-Happ è il più grande fornitore globale di pezzi di ricambio e componenti per

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.