Crik Crok compie 70 anni e riceve il premio “Made in Lazio”

06-11-2019 –  Il 30 ottobre scorso, Crik Crok, uno dei principali player nazionali nella produzione e distribuzione di snack salati, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Made in Lazio“, dedicato alle aziende del territorio che si sono contraddistinte per originalità, innovazione, coraggio e capacità di essere protagoniste nel Lazio e nel mondo.

Presso la Sala Presidenziale del Consiglio Regionale del Lazio, il presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini ha conferito il riconoscimento a Francesca Ossani, l’imprenditrice che ha deciso di puntare su questa azienda nella quale ha investito in prima persona, senza mai arrendersi, avviando un importante processo di risanamento e di rilancio.

Ringrazio il Presidente del Consiglio regionale Mauro Boschini per questo importante riconoscimento. Un prezioso stimolo a continuare il processo di risanamento di Crik Crok, che si basa su un piano industriale triennale con l’obbiettivo di arrivare al pareggio di bilancio per il 2021 attraverso nuovi processi di produzione, programmazione e controllo su costi ed investimenti. Abbiamo tenuto ben presente i continui cambiamenti del mercato e dei trend di consumo emergenti e ora siamo orgogliosi di presentarci con un nuovo look, rinnovato nella grafica e nel brand, chiaro e gioioso”.

Una donna tenace e caparbia che è riuscita a salvare centinaia di posti di lavoro, avviando un processo di risanamento e rilancio di un marchio storico sull’orlo del fallimento, tutelando il know-how dell’azienda. I suoi obbiettivi sono stati molto chiari: dare valore al lavoro e alle persone, migliorare la qualità del prodotto e puntare sull’efficacia della rete vendita per poter competere in un mercato in continuo cambiamento. Grazie al coraggio, alla passione e alla determinazione di Francesca Ossani, lo storico marchio Crik Crok ha oggi un futuro.

Mi sono esposta finanziariamente per garantire la continuità aziendale anche nei momenti di massima incertezza. Una scelta che è andata molto oltre, una scelta “di cuore e di pancia”, un vero salto nel buio.”

La visione strategica del nuovo management – guidato da Francesca Ossani e Sandro Scagnoli, rispettivamente Presidente e Direttore Generale – prevede una radicale trasformazione, fondata su un profondo rinnovamento dei processi produttivi e una grande attenzione agli standard qualitativi. Portare avanti con determinazione un nuovo modello industriale competitivo, con un team di persone che hanno gli stessi valori e condividono i medesimi obbiettivi. Un piano di risanamento e rilancio che riguarda tutti i settori dell’azienda visto lo stato di dissesto nel quale era finita la società.
Crik Crok, che oggi consta di una forza lavoro di 154 dipendenti diretti e 500 agenti sul territorio italiano, è un marchio noto e presente anche sui mercati esteri, con agenti e distributori locali presenti in Spagna, Portogallo, Francia, Croazia, Malta, Brasile, Algeria, Emirati Arabi, etc.

Una storia aziendale, quella di Crik Crok, che ha ancora molto da dire, portando nuovo splendore sul mercato nazionale e internazionale quale esempio della buona imprenditorialità italiana.

Precedente Proteste all’istituto tecnico di Rovigo per la pausa snack
Il prossimo PayTipper è partner del Salone dei Pagamenti 2019

Autore

Potrebbe piacerti anche

Aziende 0 Commenti

FrescoFrigo sbarca a New York City e si insedia nella 43° strada

30-09-2019 – FrescoFrigo, l’innovativa startup italiana dedicata all’healthy food close to you, della quale abbiamo più volte parlato, sbarca a NewYork, installando uno dei suoi frigoriferi intelligenti direttamente nella 43th

Aziende 0 Commenti

I display prezzi elettronici di N&W

06-10-2014 – L’attenzione di N&W per il consumatore si esprime attraverso la continua innovazione che apporta ai suoi distributori automatici, anche se talvolta si tratta – ma solo apparentemente –

Aziende 0 Commenti

Si è spento Pietro Gualdi, co-fondatore di IVS Italia

06-03-2018 – Si è spento ieri Pietro Gualdi, veterano del Vending che fondò, insieme allo scomparso Cesare Cerea, IVS Italia, una delle prime grandi gestioni italiane, divenuto poi il Gruppo

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.