Cinque ex lavoratori Saeco assunti dalla IMA

14-03-2017 – Inizia un nuovo percorso lavorativo per 5 dei 243 ex dipendenti della Saeco di Gaggio Montano, fuoriusciti a seguito della ristrutturazione dello stabilimento in cui vengono prodotte le macchine per caffè della linea Consumer voluta dalla proprietà.
Cinque nuovi posti di lavoro sono stati messi a disposizione dalla IMA, altra azienda del territorio, ed assegnati ad 5 ex Saeco dopo le opportune selezioni. Sebbene la notizia sembri aprire uno spiraglio nella difficile situazione dei lavoratori attualmente in mobilità, essa non rappresenta una soluzione.
Lo sottolinea l’avvocato Maria Francesca Carbonaro che cura gli interessi dei lavoratori ex Saeco sin dal principio. In una nota, l’UCM – Unione Comuni dell’Appennino, afferma:
5 assunzioni su 243 lavoratori non può certo rappresentare una soluzione per i disoccupati della montagna, che in questo ultimo anno si stanno tormentano con diversi dubbi amletici…
È comunque innegabile che ormai la macchina burocratica è stata sollecitata da una messa in moto forzata adopera dell’avvocato Carbonaro che ha scosso le coscienze e che continuerà, affiancata dalla forza politica locale nella persona del Capogruppo Consigliere Comunale  Morris Battistini che riveste in Regione ER anche la carica di Consigliere di ANCI GIOVANI, finché tutte le promesse fatte dalle amministrazioni locali vengano mantenute al fine di portare a termine un progetto di ripristino e sviluppo della nostra montagna.
Si ribadisce quindi la riconoscenza nei confronti di IMA,  ma questo non può e non deve essere considerato un traguardo: rappresenta certamente un punto di partenza, che attraverso un percorso tortuoso, si spera possa portare alla sopravvivenza di 238 individui  desiderosi di lavorare per sfamare le loro famiglie e nobilitarsi.”

 

Saeco

Saeco

Precedente Svizzera. Quelle merendine con la scadenza cancellata
Il prossimo Bando di gara Camera di Commercio di Frosinone

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Un appello alle scuole: “Basta plastica monouso!”

15-01-2019 – L’associazione Marevivo e la Fondazione Sorella Natura hanno lanciato un appello a tutti gli istituti scolastici d’Italia affinché, a partire da quest’anno, venga bandita la plastica monouso. Con lo

Attualità Italia 0 Commenti

Self Juice Machine: il vending sostenibile degli studenti

25-05-2018 – Self Juice Machine, una macchina vending che realizza spremute di arance e si autoalimenta con il syngas prodotto attraverso gli scarti delle bucce convertendoli in elettricità. E poi

Attualità Italia 0 Commenti

Bauli-Bistefani. Raggiunto accordo per il trasferimento

12-04-2016 – I lavoratori della sede Bistefani della Bauli di Villanova Monferrato hanno accettato le condizioni accordate giovedì scorso tra la proprietà e i sindacati, sulle quali sarà basato il

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.