Gruppo Sant’Anna – Fonti di Vinadio dona € 500.000 a strutture del Piemonte

Con un tweet il Gruppo Acqua Sant’Anna – Fonti di Vinadio ha annunciato di aver stanziato la somma di 500.000 euro a supporto di alcune strutture attive in Piemonte nel fronteggiare l’emergenza legata all’epidemia COVID-19.

Il gesto dimostra ancora una volta il forte legame dell’azienda e della proprietà con il territorio, come ha spiegato Alberto Bertone, presidente e AD di Acqua Sant’Anna:
Sono molto legato al nostro territorio e mi impegno in prima persona affinché il Gruppo Acqua Minerale Sant’Anna sia in prima linea per fronteggiare a tutti i bisogni della comunità. In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo sono orgoglioso di poter dare un contributo reale per salvaguardare la salute di tutte le parti affette in prima persona da questa emergenza, allocando risorse economiche e merci alle strutture sanitarie che si stanno prodigando per affrontare ed arginare al meglio la situazione. Ci tengo a sottolineare, inoltre, che uno degli obiettivi principali dell’azienda è quello di tutelare al massimo la salute di tutti i nostri dipendenti, che tutti i giorni sono operativi per mantenere la linea produttiva attiva, garantendo così approvvigionamenti ai numerosi consumatori che ci danno fiducia tutti i giorni.” 
La somma è destinata in particolare a due strutture ospedaliere, il San Luigi Gonzaga di Orbassano e il Santa Croce di Cuneo, e verrà utilizzata per l’acquisto di macchinari e attrezzature utili per la cura dei malati di Coronavirus.

Acqua Sant’Anna, inoltre, ha donato bancali di acqua alla Croce Rossa e all’ospedale da campo di Bergamo.

5/5 (2)

Lascia una valutazione

Condividi su: