La Cina accoglie l’anno del bufalo con la versione al litchi degli OREO

I biscotti OREO sono con ogni probabilità gli snack che, insieme al KitKat, contano il maggior numero di limited edition, spesso ideate in occasione di particolari sponsorizzazioni, come quella che ha avuto come testimonial Chiara Ferragni, o di grandi eventi da ricordare. Cina e Giappone sono i Paesi in cui le limited edition trovano maggior riscontro da parte dei consumatori, che le vanno a cercare nei tradizionali minimarket o nei distributori automatici, questi ultimi spesso prescelti come unico canale di vendita delle novità.

In queste settimane OREO si presenta in Cina nella particolare variante al litchi, frutto tipico del Paese, per celebrare l’arrivo del nuovo anno: il 12 febbraio, infatti, i cinesi festeggeranno il capodanno lunare e l’arrivo dell’anno del bufalo, che prenderà il posto del topo che ha caratterizzato l’anno che si conclude.
Questi due elementi – il litchi e il bufalo – sono riportati nella limited edition degli OREO, che restano fedeli alla loro forma e alla farcitura alla crema, ma si presentano con un nuovo biscotto dal colore rosa su cui è impressa la figura del bufalo, simbolo del nuovo anno, e un packaging ricco di messaggi benauguranti, mai come ora necessari per accogliere il nuovo anno.
Chi li ha assaggiati, trova il gusto molto piacevole, a metà tra i fiori e la frutta tropicale, una variante che però non regge il paragone con i classici biscotti a cui siamo abituati.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: