Mario Toniutti – Gruppo Illiria e Consorzio COVEN – al Salone del CSR

02-10-2019 – Ieri 1 Ottobre si è tenuta a Milano la prima delle due giornate dell’ultima tappa della settima edizione del Salone del CSRResponsabilità Sociale d’Impresa, il cui focus è la capacità di coniugare il profitto con l’attenzione all’ambiente e al sociale. Una mission che sempre più aziende abbracciano nella consapevolezza dell’impatto che i sistemi produttivi hanno sul mondo di cui fanno parte e in cui operano.
Nell’ambito della prima giornata di convegni, Mario Toniutti, vicepresidente di Gruppo Illiria e socio del Consorzio Coven, ha tenuto uno speech sul tema della sostenibilità dell’attività di Distribuzione Automatica, con un focus stretto sul problema della plastica.
Il più importante evento italiano dedicato alla sostenibilità si è presentato come migliore occasione per illustrare ancora una volta il progetto Ri-Vending, a dimostrazione che, di fronte alle polemiche degli ultimi mesi,  il Settore non è stato semplicemente a guardare e a difendersi  dagli attacchi al monouso, ma ha sviluppato un sistema che permette il recupero e il riutilizzo della plastica di bicchieri e palette usati per consumare le bevande al distributore automatico.
Del progetto RiVending, nato da un’idea di CONFIDA in collaborazione con Corepla e UnionPlast, abbiamo tante volte parlato, sottolineando come solo programmi strutturati per il recupero dei materiali possono essere la vera soluzione al problema della plastica e, nello specifico, del polistirolo del monouso utilizzato nel Vending.
Come socio del Consorzio COVEN, Mario Toniutti ha spiegato che anche le società di gestione che vi fanno capo, stanno utilizzando il sistema RiVending ottenendo interessanti risultati sul campo, e Massimo Ferrarini, presidente di COVEN, ha aggiunto:
Da diversi anni il tema della salvaguardia dell’ambiente è entrato a far parte della strategia e della politica di tutte le aziende socie del Consorzio. La riduzione della plastica è un cambiamento significativo nel nostro settore. La vera sfida per mettere in atto un cambiamento significativo è RICICLARE. Le aziende della filiera sono già da oggi pronte a promuovere e aumentare l’impiego di materiali provenienti da circuiti di riciclo, senza che ciò infici la qualità dei prodotti e la sicurezza dei consumatori. RiVending è un programma all’avanguardia, sostenibile e praticabile fin da subito“. L’obiettivo è valorizzare la plastica affinché nel Vending si possa arrivare ad una vera economia circolare.            Foto Credit Yahoo Finance

Precedente A Mazara del Vallo una mozione dei 5 Stelle per i distributori delle scuole
Il prossimo ELKEY completa il suo processo di cambiamento e diventa QSAVE ELKEY srl

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Caro prezzi ai distributori automatici? Interviene Federconsumatori Parma

11-07-2017 – I prezzi applicati ai prodotti venduti nei distributori automatici di un buon numero di postazioni vending della città di Parma sono stati oggetto di un’indagine svolta da Federconsumatori Parma,

Attualità Italia 0 Commenti

La bufala della mozzarella di bufala nei d.a.

04-09-2014 – I fatti si sono svolti a Pordenone e non, come si potrebbe pensare, nella tradizionale patria della mozzarella di bufala, ossia l’agro-aversano campano, e riguardano una storia di

Attualità Italia 0 Commenti

Ci sarebbe interesse per la sede Lavazza di Verrès

12-04-2016 – Già da una settimana si è fermata la produzione dei formati standard nella sede di Verrès della Lavazza e a giugno terminerà anche quella dei formati speciali, determinando

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.