Mercato del caffè nel 2018: continua la crescita per le capsule

20-03-2019 – IRI, leader mondiale nella gestione di big data, soluzioni analitiche predittive e generazione di insight con l’obiettivo di supportare la crescita delle aziende, ha raccolto e analizzato i dati 2018 sul mercato del caffè nel canale moderno.
Se si guarda il mercato italiano del caffè tostato nella sua globalità, con un giro d’affari di 1,1 miliardi di euro e oltre 273 milioni di unità vendute, fanno capolino segnali di instabilità, soprattutto considerando che dal 2013 la categoria ha perso il 3% del valore.
Al contrario, il mercato delle capsule sta conoscendo un periodo decisamente positivo, sia per la sua capacità di andare incontro ai trend di consumo, sia per la sua ampia varietà di offerta.

Pure incidendo solo per il 7% sui volumi del caffè tostato venduto, raggiunge il 28% quando si parla di valore: con un posizionamento di prezzo elevato, le capsule riescono a sostenere la sfida del mercato.
Crescono, infatti, sia in termini di vendite che di offerta e, anche se nel Nord Ovest si registra un rallentamento (nonostante si sviluppi qui la maggior parte dei volumi), al Sud l’accelerazione impenna.

Capsule: i numeri dei sistemi compatibili

Sono tutti i sistemi compatibili a crescere con il segmento, ma i numeri che incontriamo sono differenziati, sistema per sistema.
L’andamento migliore viene registrato dalle Capsule compatibili Nespresso, con un +33,7% della spesa e +36% in volume che rappresentano un’incidenza del 30% sul valore del segmento. La varietà dell’offerta è notevole, con 24 referenze a scaffale (5 in più rispetto al 2017), e questo senza dubbio premia.
I sistemi Dolce Gusto rappresentano il 26% del fatturato e si attestano su un buon livello con un +7,7% in valore e 12,5% in volume). Meno bene A Modo Mio, che sviluppa il 32% del fatturato delle Capsule ma frena la crescita con un +0,5% e – quanto riportato da IRI – “un incremento significativo della pressione promozionale e conseguente al calo del prezzo medio, mantenendo la dinamicità a livello dei volumi (+10%)“.

I nuovi trend dei consumi degli italiani: qualità premium e bio

Nella scelta e nell’acquisto del caffè si rispecchiano i nuovi trend di spesa: gli italiani sono più attenti alla qualità dei prodotti e se il risparmio resta un motore di spesa ancora valido, tuttavia non disdegnano di premiare la qualità e i prodotti ad alto livello di servizio, quali sono le capsule.
D’altro canto, le promozioni restano ancora un grande traino per gli acquisti; ciò sia detto in particolare per i nuovi ingressi nelle Capsule e in particolare nei sistemi Nespresso compatibili, che “potrebbero avere come conseguenza l’aumento della pressione promozionale ed un incremento dei formati convenienza“.
Ed è sempre più consistente l’influenza delle nuove tendenze di consumo legate al mondo del biologico che stanno pian piano prendendo piede nel segmento Capsule. Secondo IRI, non è difficile prevedere che questi temi influenzeranno nel prossimo futuro il mercato, spingendo le aziende a proporre alternative green ed ecosostenibili.

Precedente Conserve Italia sempre più green: meno pack e meno emissioni
Il prossimo Manifestazione d'interesse Università degli Studi di Cagliari

Autore

Potrebbe piacerti anche

Caffè 0 Commenti

GDO: su le capsule, giù il macinato!

11-07-2016 – Secondo gli ultimi dati Nielsen, nei primi 4 mesi del 2016 le vendite di caffè nella GDO – Grande Distribuzione Organizzata – hanno registrato un’ulteriore ascesa delle capsule, parallelamente all’ennesima

Caffè 0 Commenti

Calano le scorte di caffè stoccate nei magazzini europei

13-02-2019 – Secondo quanto riportato dal portale Commodities Trading, che fa riferimento ai dati diffusi dalla ECF -European Coffee Federation, alla fine del 2018 si è evidenziato un significativo calo delle scorte di

Caffè 0 Commenti

Crisi produttiva per il caffè nell’annata 2014-2015?

24-09-2014 – L’anno caffeicolo volge al termine e già si levano le prime voci su quella che sarà la produzione caffeicola nell’annata 2014-2015. Voci che non lasciano presagire miglioramenti rispetto

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.