Morto VG Siddhartha, il re del caffè indiano

01-08-2019 – Non si avevano più notizie di lui da giorni e solo ieri, mercoledì 31 luglio, è stato ritrovato nei pressi di un fiume nella città di Mangalore il corpo senza vita di VG Siddhartha fondatore e proprietario di Cafe Coffee Day, la più grande catena indiana di caffetterie.

Della sua scomparsa – di cui ancora non si conoscono a fondo i dettagli – se ne stavano occupando i media da giorni; prima del ritrovamento del cadavere era circolata infatti una lettera in cui l’imprenditore raccontava della forte condizione di disagio che stava vivendo a causa di problemi finanziari della Cafè Coffee Day di natura fiscale. Si dichiarava inoltre dispiaciuto per la delusione che stava procurando a tutte le persone che avevano creduto in lui; delle parole che suonano pesanti alla luce del tragico epilogo.

VG Siddhartha aveva 59 anni: durante la sua carriera di imprenditore ha costruito un vero e proprio impero del caffè; oltre che la catena Cafe Coffee Day, le sue attività imprenditoriali si espandevano in altri comparti; era inoltre proprietario di una grande piantagione da cui ricavava caffè indiano esportato in tutto il mondo.

VG Siddhartha

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.