Proposta di legge: più gluten free nei d.a. e al ristorante

proposta di legge20-02-2019 – Le deputate leghiste Elena Murelli, Eva Lorenzoni e Alessandra Lucatelli hanno presentato una proposta di legge per rendere obbligatorio per tutti i ristoranti l’inserimento nel menu di almeno un piatto gluten free, in modo che chi soffre di celiachia sia facilitato nel consumare un pasto quando si trova fuori casa.
La proposta non si limita a questo ma è articolata in più parti e riguarda anche l’offerta dei distributori automatici che, secondo le deputate, da questo punto di vista sono carenti, soprattutto in quelle locazioni pubbliche dove vi è grande affluenza di consumatori, come le stazioni, gli aeroporti e tutti i luoghi di attesa o di transito.
Per i ristoratori si prevede lo stanziamento di fondi da destinare all’acquisto di forni e attrezzature da utilizzare in cucina esclusivamente per la lavorazione e preparazione di pasti gluten free e l’organizzazione di corsi di formazione che istruiscano il personale su questo delicato argomento.
A completare la proposta, vi è anche la richiesta di estendere l’utilizzo dei buoni pasto, di cui i celiaci dispongono, nelle farmacie di tutta Italia, e non solo in quelle della propria regione, come ora accade.
In buona sostanza, le tre deputate leghiste intendono riformare completamente la legge n. 123 del 2005 sulla protezione dei malati di celiachia, attualmente in vigore, sebbene – va precisato – l’importo del buono pasto per quest’anno sia stato ridotto del 19%, una novità che di certo non va incontro alle esigenze di chi è affetto da questa malattia e per la propria alimentazione deve sostenere costi ben più alti rispetto ai non celiaci.

Precedente Valmatic e la Valle d'Aosta per il riciclo delle capsule Nespresso
Il prossimo Bando di gara Questura di Savona

Autore

Potrebbe piacerti anche

Italia 0 Commenti

Evento a Catania – “Il vending del futuro: verso il 2017”

01-09-2015 – Per la maggior parte delle attività lavorative settembre rappresenta l’inizio di un nuovo anno. Per molti è il mese in cui, ricaricati dalla pausa estiva, ci si sente

Italia 0 Commenti

Un nuovo finanziamento per progetti contro lo spreco alimentare

10-04-2018 – Lo spreco alimentare si misura in pochi ma preoccupanti numeri: in Europa circa il 42% di quello che compriamo finisce nella spazzatura perché andato a male o scaduto prima

Italia 0 Commenti

Etichette a semaforo per le big del Food. Codacons dice no

16-03-2017 – Le 6 big del Food Coca Cola, Pepsi, Mars, Mondelez, Nestlé e Unilever hanno dichiarato di voler adottare per i loro prodotti le etichette a semaforo sullo stile di

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.