USA. La “Hope Vending Machine” per lasciare un messaggio di speranza

Nella cittadina americana di Bend, nello Stato dell’Oregon, è stato installato un distributore automatico inusuale, un’installazione artistica interattiva chiamata “Hope Vending Machine“. L’autore è Mark Bernhal, artista appassionato e architetto che gestisce un negozio dell’usato, in cui sono ammucchiati gli oggetti più disparati e le sue stesse opere d’arte, create riciclando materiali ed oggetti, come un’astronave realizzata con pannelli di metallo o una recinzione fatta con vecchi sci.
In questa moltitudine di cose vi era anche un vecchio distributore automatico che nel 2018 Mark aveva trasformato in creazione artistica: non una macchina che distribuisce prodotti ma un “luogo” su cui ognuno può lasciare un messaggio positivo, di speranza, scrivendolo su una targa di legno da appendere sullo stesso distributore.

Posizionata nello stesso luogo in cui è oggi, la  Hope Vending Machine aveva ricevuto finora poche interazioni, restando un oggetto fine a se stesso. Con lo scoppio della pandemia che, come noto, negli Stati Uniti ha colpito la popolazione con estrema violenza, il distributore automatico di Mark è diventato un mezzo attraverso il quale scambiarsi e condividere messaggi di speranza: la speranza di superare questo terribile momento storico di distanziamento sociale per tornare ad abbracciarsi.

L’idea di Mark di creare un’opera d’arte che potesse coinvolgere la comunità si è concretizzata a distanza di tempo e il distributore automatico è diventato un luogo in cui lasciare e ricevere calore umano.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: