L’Inter ha la sua Official Coffee Machine targata Philips

coffee machine11-01-2019 – La vendita ufficiale è partita il 23 dicembre dal Centro Commerciale  Suning Tesco  di Xinjiekou, nel distretto di Nanchino in Cina, dove il vicepresidente di Suning Tesco ha presentato la coffee machine brandizzata Inter, prodotta da Philips.
Che il lancio avvenisse in Cina era abbastanza prevedibile, non solo perché cinese è la proprietà della squadra milanese, ma anche perché in quella parte dell’Oriente l’Inter conta una accanita tifoseria, cresciuta ulteriormente da quando la proprietà è passata al 100% nelle mani della famiglia Jindong. L’imprenditore cinese  Zhang Jindong, proprietario della holding Suning Group, ha posto a capo del football club il giovane quanto intraprendente figlio Steven Zhang che all’Inter si sta dedicando con grande passione, deciso a riportare la squadra ai livelli più alti del calcio internazionale.
La macchina da caffè brandizzata Inter e prodotta da Philips si annuncia un grande successo di vendite, visto che la preserie lanciata il 6 dicembre è andata sold out in pochi giorni.

Precedente Nestlé investe in Messico con un nuovo stabilimento di caffè
Il prossimo Da WTD nuove tecnologie per le smart vending machine

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Estero 0 Commenti

Svizzera. Coop lancia la macchina da caffè Nespresso® realizzata con vecchie capsule di alluminio

31-10-2014 –  La prima macchina Nespresso®* con il marchio Oecoplan. Da Coop è in vendita la macchina da caffè Nespresso®* Pixie Special Edition, di colore verde, con il logo sostenibile

Attualità Estero 0 Commenti

Natural Erbal Coffee il caffè afrodisiaco ritirato dal mercato

01/06/2017 – È stato ritirato dal mercato il caffè solubile Natural Erbal Coffee prodotto dalla Caverflo venduto negli Stati Uniti – ma facilmente acquistabile tramite vari negozi online –, ritenuto un potente

Attualità Estero 0 Commenti

No a contanti, carte e cellulari: si paga col palmo della mano

29-03-2017 – Arriva dall’Illinois la nuova frontiera dei sistemi di pagamento, grazie alla start up Keyo che ha sviluppato, insieme al gigante giapponese Fujitsu, un sistema per pagare con il palmo

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.