Vending machine e commercio al dettaglio: i corrispettivi via Registratore Telematico

VENDINGNEWS.IT REGISTRATORE TELEMATICO VENDING CORRISPETTIVI

Come noto, dal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi per tutti gli esercenti del commercio al minuto, che erano stati esclusi nella prima fase partita il 1° luglio 2019, quando tale obbligo era imposto solo ai soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro. Tale adempimento viene assolto attraverso il Registro Telematico.

Quindi, se il titolare di un’attività commerciale, per aumentare il fatturato, decide di inserire all’interno del suo locale un suo distributore automatico, può snellire le procedure di trasmissione dei corrispettivi utilizzando l’unico strumento del Registro Telematico.
Un’informazione che può essere utile in questo momento storico, in cui alcune attività del commercio stanno cominciando ad inserire distributori per la vendita di mascherine, guanti e gel igienizzante, dei quali si richiede soprattutto una facile reperibilità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: