Anche in Italia i distributori automatici Coca-Cola Freestyle sono contact free

Mobile pour è una soluzione studiata da Coca-Cola all’inizio della pandemia, quando ci era resi conto che per invogliare i consumatori ad utilizzare i distributori automatici occorreva evitare che avessero contatti con la superficie delle macchine, in particolare con pulsantiere e touch screen.
I responsabili della Ricerca&Sviluppo dell’azienda avevano però scartato l’idea di sviluppare un’ulteriore app, attraverso la quale gestire la selezione delle bevande, ritenendo che le persone sono sempre più restie a scaricare nuove applicazioni sul loro smartphone.
Con l’obiettivo di individuare una soluzione semplice e veloce, è nata mobile pour che, senza l’installazione di software dedicati, permette ai possessori di smartphone evoluti di scegliere e avviare l’erogazione della bevanda prescelta semplicemente scansionando il QrCode apposto sul distributore.

Grazie a questa soluzione web mobile, progettata per essere il più intuitiva possibile, le oltre 30.000 macchine Coca-Cola Freestyle presenti in diciassette paesi disseminati in tutto il mondo diventano touchless per venire incontro alle normative che tutelano la popolazione minimizzando contatti con superfici condivise.

Partito da Atlanta lo scorso luglio, mobile pour è stato via via abilitato in altri Paesi del mondo ed è arrivato anche in Italia, disponibile sui distributori Coca-Cola Freestyle di Roma e Milano e nelle regioni Toscana e Veneto.

L’azienda non si è fermata qui: il team di Coca-Cola Freestyle sta brevettando una soluzione di erogazione ottica senza contatto per i vecchi erogatori a leva presenti soprattutto nei locali della ristorazione veloce. Attraverso dei sensori, le leve rileveranno la presenza di un bicchiere sotto l’ugello e verseranno la bevanda. Quando il contenitore viene rimosso, l’erogazione si interromperà automaticamente.

A proposito della sicurezza, Chris Hellmann, responsabile del  Freestyle Research and Development Center di Coca-Cola ha dichiarato: “I ristoranti sono stati tra le attività più colpite durante la pandemia a causa della chiusura dei locali. Il nostro obiettivo è fornire una varietà di soluzioni in modo che i nostri clienti possano offrire ai consumatori le bevande Coca-Cola che amano.”

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: