Caffè Borbone si conferma portfolio brand trainante della crescita di Italmobiliare SpA

Sebbene ormai da oltre un anno perduri un contesto caratterizzato da elevata criticità e incertezza, per il Gruppo Italmobiliare il primo trimestre 2021 si chiude con risultati decisamente positivi.
Principali risultati: i ricavi consolidati registrati dalla holding sono pari a 115,6 milioni di euro in aumento di 28,9 milioni (+33,4%) rispetto al corrispondente periodo del 2020. Migliorano sia il  margine operativo lordo (+45,0 milioni di euro) che il risultato operativo (+43,0 milioni di euro); la posizione finanziaria netta consolidata, positiva per 467,7 milioni di euro, si incrementa rispetto al 31 dicembre 2020 di 146,9 milioni di euro; il patrimonio netto a fine marzo, pari a 1.310,1 milioni di euro, ha evidenziato un incremento di 29,9 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020.


Anche nel primo trimestre del 2021, la partecipata al 60% Caffè Borbone si distingue tra le portfolio companies del Gruppo come brand trainante della crescita.
La torrefazione napoletana chiude il primo trimestre con ricavi a 65,0 milioni di euro, con una crescita del 32,9% rispetto all’esercizio precedente solo parzialmente riconducibile alla temporanea riduzione della capacità produttiva a marzo 2020 in seguito alle conseguenze del primo lockdown.
A livello di canali, crescono sempre a tassi superiori alla media sia il canale online sia la
GDO (Grande Distribuzione Organizzata), in cui Caffè Borbone cresce anche in termini di quota di mercato (nel trimestre, +67% per Caffè Borbone vs. +14% per il mercato del caffè monoporzionato, fonte Nielsen).
A livello di prodotti, positiva la performance dell’aggregato delle capsule, che cresce del 47% rispetto al primo trimestre 2020.
Il margine operativo lordo si attesta a 23,5 milioni di euro, con un tasso di crescita superiore al 50% rispetto allo stesso periodo del 2020 (miglioramento pari a 7,9 milioni di euro). La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2021 è positiva per 10,2 milioni di euro, con una generazione di cassa positiva nel trimestre per 22,0 milioni di euro solo parzialmente riconducibile alla diminuzione del capitale circolante rispetto al 31 dicembre 2020.


In un contesto che nonostante la ripresa economica in corso permane caratterizzato da incertezza, Italmobiliare rimane focalizzata sul fornire supporto alle portfolio companies affinché possano cogliere a pieno le opportunità offerte sia dall’articolato di iniziative di stimolo all’economia attivate dalle istituzioni che da emergenti trend economici, tecnologici e di consumo sui quali l’esperienza pandemica ha impresso forti accelerazioni.

4/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: