Caffè Moak lancia la tavoletta di cioccolato di Modica IGP al caffè

Moak lancia MOHAC, un progetto con il quale la torrefazione rende omaggio alla tradizione della sua città dedicandole una tavoletta di cioccolato di Modica IGP al caffè.
MOHAC è l’antico nome arabo della Contea di Modica che ha visto nei secoli avvicendarsi culture e popoli che l’hanno resa unica: questo prodotto li racchiude idealmente tutti.
La tavoletta di cioccolato è proposta nella confezione da 50 gr. in tre varianti grafiche che insieme compongono il nome Mohac negli antichi caratteri arabi.

“Solitamente quando si nomina Modica, la nostra città di origine e tuttora sede dell’HQ di Moak– spiega Alessandro Spadola – si fa riferimento al cioccolato. Cacao e caffè hanno tuttavia molte analogie: le molteplici varietà, i paesi produttori presenti in diverse parti del mondo, la selezione delle qualità più pregiate e la lavorazione attenta e tradizionale. Siamo orgogliosi che il nuovo progetto MOHAC possa rappresentare la sintesi di tutto questo.”

Prodotta e confezionata a Modica, gli ingredienti di MOHAC sono lavorati a freddo attraverso un processo di produzione garantito da rigorosi controlli.

La tavoletta MOHAC è composta da soli tre ingredienti:
– Cacao monorigine IGP fondente al 65% proveniente dall’Ecuador.
– Moak caffè monorigine, certificato Bio & Fairtrade, coltivato in Costa Rica, Honduras e Perù, dalle note profumate e fruttate per una miscela con una elevata percentuale di arabica.
– Zucchero di canna biologico.

La tavoletta di cioccolato è custodita in una mattonella GreenBox certificata LEGAMBIENTE grazie alla partnership con Dolci Fonderie Ciomod srl.

La distribuzione parte questo mese e la tavoletta di cioccolato potrà essere acquistata direttamente sullo store online Moak oppure attraverso la rete di distribuzione Moak.


  ORIGINE DEL NOME


Il nome Moak, con la sua voluta assonanza alla ‘Moka’, deriva la sua origine, per scelta del suo fondatore, dalla città di Modica dove l’azienda è stata fondata e dall’antico nome arabo Mohac con cui era denominata in passato. Il sito di Modica, già interessato da insediamenti abitativi nel periodo preistorico eneolitico, è chiamato Μότουκα dai greci e Mothyca, poi Motyca, dai romani. Nel successivo periodo di dominazione araba fino al XV secolo la cittadina viene citata nei documenti ufficiali col nome di Mohac, destinato a scomparire a poco a poco con l’imporsi della lingua ufficiale italiana su tutto il territorio nazionale.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: