Coffee Blind: espresso semplice anche per i non vedenti

04-12-2017 – Progetto Simbiosi è un concorso realizzato da De’Longhi che ha proposto a studenti provenienti da tutti gli Istituti di Design, Università e Accademie d’Italia di realizzare o rivisitare elettrodomestici da cucina di utilizzo quotidiano. Tra le idee dei giovani designer scelte dall’azienda per realizzarne un prototipo si è distinta sicuramente quella degli studenti di Design dell’Università di San Marino, ovvero Coffee Blind un sistema pensato per le persone non vedenti che sfrutta un’interfaccia tattile e sonora per rendere la macchina da caffè accessibile a tutti.
Coffee Blind consiste in una semplice pulsantiera Braille, con tre tasti corrispondenti a diversi suoni, applicata esternamente alla macchina del caffè e collegata ad essa tramite Wi-fi.
Grazie a questo sistema semplice ma intuitivo si può accedere a tutte le funzioni della macchina per preparare in autonomia il proprio caffè.
Quello che per noi sembra un gesto semplice e automatico, per chi è affetto da disabilità può non esserlo e proprio per questa sua capacità di abbattere barriere, Coffee Blind potrebbe avere molto successo, diventando uno strumento di inclusione prima ancora che una nuova tecnologia da applicare alle macchine da caffè.

Coffee Blind

Coffee Blind

Precedente Fiore di Puglia trionfa ai Gluten Free Awards 2017
Il prossimo Bando di gara IIS "Salvemini-Duca d'Aosta" di Firenze

Autore

Potrebbe piacerti anche

Italia 0 Commenti

Sulle nuove etichette via il made in Italy

12-12-2014 – Il nuovo Regolamento dell’Unione Europea sull’etichettatura dei prodotti non piace per nulla agli italiani. Dopo una prima ondata di polemiche scatenata dall’obbligo di indicare la presenza di allergeni

Italia 0 Commenti

Un progetto di legge per i d.a. di profilattici nelle scuole

03-05-2017 – Il progetto è stato presentato da Leandro Bracco, consigliere della Regione Abruzzo, e prevede l’inserimento di distributori automatici di profilattici all’interno dei bagni delle scuole secondarie della regione.

Italia 0 Commenti

Senza olio di palma non vuol dire necessariamente più sano

30-05-2017 – Da quando è scoppiato il caso che lo ha visto sul banco degli accusati, l’olio di palma continua ad essere al centro dei dibattiti sulla sana alimentazione, conteso

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.