Comune di Bergamo. Incentivi per chiudere i punti ristoro automatici

16-02-2018 – In nome della sicurezza e della lotta al degrado cittadino, il Comune di Bergamo ha deciso di intervenire per eliminare tutto quanto possa costituire un’occasione di assembramento per malintenzionati e spacciatori. L’intenzione è di  ripristinare la vivibilità in alcune aree della città particolarmente interessate da episodi che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini e l’ordine pubblico.
Sono nel mirino del Comune in particolare 3 zone:  il passaggio pedonale che collega piazzale Alpini con le Autolinee, che verrà chiuso, e via San Giorgio e la zona Bonomelli dove le aree ristoro con distributori automatici sono appunto diventate un punto di ritrovo per malintenzionati. Con l’intenzione di chiuderle e la consapevolezza che tale decisione costituisce un danno economico per i gestori, il Comune ha deliberato l’erogazione di un incentivo di 5.000 euro per ogni proprietari delle postazioni, purché questi per i prossimi 3 anni non aprano punti di ristoro simili nelle stesse strade e nel raggio di 200 metri. Tre gestori hanno aderito all’iniziativa.

Bergamo

Bergamo

Precedente Un distributore automatico può essere molestato sessualmente?
Il prossimo Annuncio: Vendesi distributore automatico gelati

Autore

Potrebbe piacerti anche

Attualità Italia 0 Commenti

Partnership tra Lavazza e Ryanair

16-05-2014 – Le alte quote sono sempre piaciute a Lavazza che da anni sceglie come teatro dei suoi spot pubblicitari il cielo di un improbabile Paradiso abitato da personaggi altrettanto

Attualità Italia 0 Commenti

Giornale di Sicilia: Palermo. Vandalismo record ai d.a. degli ospedali

02-07-2014 – La situazione delle aree ristoro degli ospedali di Palermo è giunta ad un momento critico tale da diventare protagonista di un articolo apparso sul Giornale di Sicilia, edizione

Attualità Italia 0 Commenti

Dolci nelle feste: uno strappo alla regola si può, ma senza esagerare

11-12-2018 – Le feste di Natale sono alle porte e soprattutto in questo periodo dell’anno i dolci abbondano, con il rischio di indurci a eccedere nel consumo di zuccheri. Ma

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a Commentare questo post!

Lascia un Commento

Registrati solo gli utenti possono commentare.