COVID-19. Caffè Borbone dona 100.000 euro all’Ospedale Loreto Mare di Napoli

Caffè Borbone si schiera a fianco di Napoli e delle Istituzioni regionali impegnate a far fronte all’emergenza legata alla diffusione del Covid-19.
Come aveva accennato tra le righe Massimo Renda, fondatore e presidente della torrefazione napoletana, nella sua risposta in merito alla polemica “Striscia la Notizia”, il management aziendale ha deciso di donare 100.000 euro per l’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale e ventilatori polmonari, indispensabili per le complicazioni che il coronavirus provoca nei pazienti. I fondi saranno destinati alla ASL Napoli 1 Centro per l’attivazione dei reparti Covid del Loreto Mare.

La scelta della donazione – spiega Massimo Renda – è un segno di ringraziamento, prima che di sostegno, per l’eccezionale lavoro che stanno svolgendo i nostri medici e operatori nell’affrontare questa grave emergenza sanitaria. A loro va tutto il riconoscimento di Caffè Borbone, azienda da sempre vicina al suo territorio e che punta alla valorizzazione delle eccellenze. E la sanità campana in questo momento è un’eccellenza di cui da cittadino e imprenditore mi sento orgoglioso”.

Il Direttore generale dell’ASL Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva ha così ringraziato l’azienda: “Questo gesto denota una profonda sensibilità d’animo, oltre che un forte senso civico e di appartenenza. Una donazione che contribuirà a salvare la vita a molti pazienti”.

5/5 (9)

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.