COVID-19. Dolomia trasforma il budget pubblicità in una donazione di acqua per gli ospedali

Alcune strutture sanitarie del Friuli hanno beneficiato della donazione di bottiglie d’acqua dell’azienda Dolomia, che ha voluto fare la sua parte in questa terribile emergenza che ha fortemente colpito la regione in cui ha sede il suo stabilimento.

In totale le bottiglie d’acqua donate sono 150.000, di cui 50.000 sono andate al personale sanitario degli ospedali Burlo, Maggiore e Cattinara e a quattro strutture comunali per anziani. attraverso la collaborazione della Protezione Civile e degli Alpini; altre 100.000 bottiglie sono andate alle città di Udine e Gorizia e ne possono usufruire anche i tanti volontari che in questi giorni si stanno prestando per l’emergenza.

Gilberto Zaina, amministratore delegato di Acqua Dolomia ha spiegato:
In questo momento di emergenza Acqua Dolomia, piuttosto che spendere in pubblicità, ha preferito devolvere l’equivalente dell’eventuale spesa alla Protezione civile. Ci sembrava più giusto aiutare chi ci sta aiutando. Questo è il nostro modo di rispondere fattivamente all’appello #insiemecelafaremo“.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.